The news is by your side.

ASL Bari/ La giunta sospende la Cosentino indagata

24

Provvedimento cautelativo della Regione Puglia dopo l’avviso di garanzia sugli appalti nella sanità.

 

Il direttore generale della Asl di Bari, Lea Cosentino, è stata sospesa in via cautelativa dalla giunta regionale pugliese dopo che è stata raggiunta nei giorni scorsi da un avviso di garanzia nell’ambito di un’inchiesta sugli appalti nella sanità avviata dalla Procura di Bari. La notizia è stata resa nota dalla stessa dirigente che ha annunciato «azioni legali» contro il provvedimento e ha espresso «profonda delusione per la presa di posizione».

L’INDAGINE – Lea Cosentino è indagata per turbativa d’asta nell’ambito di indagini dirette dal pm Pino Scelsi. È la seconda volta che alla manager viene notificato un avviso di garanzia: qualche mese fa, infatti, ne aveva ricevuto un altro per un’altra inchiesta, la stessa che ha coinvolto e ha fatto dimettere l’ex assessore regionale alla Sanità Alberto Tedesco. Per quanto riguarda l’inchiesta del pm Scelsi, lady Asl (come è stata soprannominata nelle cronache di questi giorni) avrebbe – secondo l’accusa – favorito Tarantini per un appalto. Accusa che la manager ha respinto, affermando, tra l’altro, che per quell’appalto, in realtà, la Asl non ha mai espletato il bando. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright