The news is by your side.

Arriva a Vieste JUMP! FOR LIFE

24

E’ l’iniziativa di salti e solidarietà firmata da COOPI-Cooperazione Internazionale e Chiquita. Appuntamento sulle spiagge della “perla del Gargano”, il 4 e 5 luglio, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Obiettivo: raccogliere fondi per il progetto di COOPI in Ciad.

 

Arriva a Vieste, sabato 4 e domenica 5 luglio Jump! for Life, la maratona benefica di salti organizzata da COOPI – Cooperazione Internazionale, con la partnership di Chiquita. L’iniziativa sarà ospitata all’interno del torneo di Sand Volley 4×4 – Serie A femminile, Chiquita Cup, che si terrà sul lungomare Europa, tra il lido La Bussola e il lido Cristalda, indicativamente dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 (domenica fino alle 16.30).
La prima tappa del torneo, tenutasi lo scorso week-end a Milano, ha fatto registrare più di 80.000 salti sul trampolino di Jump! For Life: un grande contributo per arrivare all’obiettivo di 1 milione di salti. Quanto riuscirà a saltare Vieste?
“Partecipare è semplice. Basta saltare, un gesto simbolico contro la povertà, accompagnato in modo concreto da una piccola donazione, per supportare lo sviluppo economico e sociale di una delle popolazioni più povere della Terra, quella che abita nel sud del Ciad”, dice Francesco Quistelli, Responsabile dell’Ufficio Attività in Italia di COOPI. 
Donando 5 euro, si avranno a disposizione 5 minuti per saltare sul tappeto elastico e concorrere all’obiettivo di 1 milione di salti contro la povertà. In più ci saranno sorprese, giochi e… tanti ospiti!
Donando 2 euro, sarà possibile farsi scattare una foto in salto e ricevere il codice per scaricare dal proprio computer la foto in alta risoluzione, grazie alla collaborazione dei fotografi di Jumps World (Le foto di Milano sono on line su www.jumpsworld.it)
Inoltre sarà possibile inviare una foto scattata in “casa” e fare una donazione on line dal sito www.jumpforlife.it
“Quest’anno dedichiamo Jump! for Life al progetto di sviluppo rurale e di prevenzione dei conflitti che COOPI svolge dal 2008 nel sud del Ciad, nei villaggi sull’asse Danamadji-Sido e il campo profughi di Yaroungou. La sfida è migliorare le condizioni di vita e aumentare la partecipazione alla vita pubblica di circa 103.000 persone, attraverso un approccio integrato che ci vede lavorare contemporaneamente sull’agricoltura, l’allevamento, l’acqua, la salute e la governance”, informa Ennio Miccoli, Direttore di COOPI.
Per maggiori informazioni: www.jumpforlife.it, www.coopi.org
Ufficio stampa: Isabella Samà, tel. 02 3085057 int. 240, ufficiostampa@coopi.org


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright