The news is by your side.

Vieste – Via i tavolini dalle strade principali

22
Sgomberato il corso Fazzini come previsto nell’ordinanza emanata dal Sindaco, dalle licenza commerciale e dal Codice della Strada. I tavolini potranno riapparire dopo le venti. E se qualcuno lascia l’auto?

Da questa mattina stanno sparendo i tavolini posti sul piano stradale (non sui marciapiedi) nelle zone adiacenti i bar del corso Lorenzo Fazzini. A far eseguire la rimozione sono stati incaricati gli agenti della locale stazione di polizia urbana che, a partire da oggi e per i prossimi giorni, faranno rispettare la disposizione anche alle attività di somministrazione di cibi e bevande (bar, ristoranti, gelaterie, ecc…) delle altre strade principali viestane.

Tavoli e sedie potranno essere allineati sul piano stradale nella fascia oraria in cui è in vigore la zona a traffico limitato, cioè dalle 20 all’una di notte.

Questo sgombero è la prima conseguenza dell’emanazione dell’ordinanza del Sindaco per disciplinare le attività commerciali, il traffico, i parcheggi e la zona a traffico limitato (il cui testo integrale è riportato su questo stesso sito) ma anche da quanto previsto all’atto della licenza commerciale e dal Codice della Strada.

Sale il malcontento da parte degli esercenti che temono di veder limitata la propria possibilità di business nelle ore serali qualora qualche automibilista distratto dovesse lasciare la propria vettura proprio nell’area per la quale pagano la tassa di concessione per l’occupazione di suolo pubblico.

Sono, quindi, spariti tavolini e sedie ma non i vasi che delimitano le aree ricevute in concessione.

Non ci rimane che augurarci che a pagarne le conseguenze non siano i pedoni, il cui passeggio è messo già a dura prova da tavolini, canotti e schiere di ciabatte.

Sandro Siena

Niente più marciapiedi sul corso Lorenzo FazziniNiente più marciapiedi sul corso Lorenzo FazziniNiente più marciapiedi sul corso Lorenzo FazziniNiente più marciapiedi sul corso Lorenzo Fazzini


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright