The news is by your side.

Vieste – Mare Senza Barriere 2009, riconfermato il successo

19

C’era anche il primo disabile con patente nautica e un ragazzo risvegliato dal coma dopo 15 anni

 

Quaranta gommoni, 250 persone, oltre 50 bambini disabili che hanno ritrovato il sorriso per qualche ora. “Mare Senza Barriere 2009” celebra il decennale e riconferma il successo delle passate edizioni.  La mission degli organizzatori storici dell’appuntamento, l’Adventure Club Foggia (che è sceso in acqua con 25 equipaggi) e la Lega Navale di Vieste, era quella di solcare il mare del Gargano con a bordo un equipaggio un po’ speciale, i bambini disabili dell’A.B.C. (Associazione Bambini Cerebrolesi).

 

Un week end di puro divertimento, che ha visto coinvolti anche due ragazzi ancor più speciali: Giacinto Romondia di Vico del Gargano, il primo disabile con patente nautica, che ha avuto la gioia di partecipare col suo gommone e trasportare altri ragazzi disabili) e Massimiliano Tressoldi, che si è risvegliato dopo ben 15 anni di coma, causato da un incidente. C’era anche Madre Giovanna, la superiora del convento di Vieste. Questi tre protagonisti di “Mare Senza Barriere 2009” si sono aggiudicati il premio “Ad Aspera per Astra 2009”. È stato assegnato, inoltre, il premio “Valter Ciuffreda”, in memoria di un socio dell’Adventure Club prematuramente scomparso all’età di 34 anni.

 

A vincere il premio l’A.B.C. di Foggia e l’associazione “Angeli Acca” di Vieste. “Mare Senza Barriere 2009” vide gli albori il 6 luglio 1997, con una gommonata di solidarietà a Mattinata. Nei dieci anni successivi, fino ad oggi, ha visto partecipanti da tutt’Italia ed è stata citata sui media specializzati e non dell’intero Stivale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright