The news is by your side.

In arrivo Bonus per il gas

25

Le famiglie bisognose potranno contare su un risparmio medio del 15% sulla bolletta.

 

Lo sconto, che segue quello sulla luce, potrà essere richiesto solo da
novembre ma sarà retroattivo da gennaio di quest’anno e varia a seconda
delle diverse esigenze di riscaldamento, del tipo di utilizzo, della
zona e del numero di persone che fanno parte del nucleo familiare: andrà
così da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 230. Ma, sommando
insieme le due agevolazioni, per l’elettricità e per il metano, i
vantaggi per le famiglie numerose potranno arrivare, nei casi limite,
fino a circa 380 euro all’anno.

Questo secondo bonus energetico si aggiunge al bonus fiscale e alla
carta acquisti, completando così la manovra del governo che ha
presentato l’iniziativa assieme ad Alessandro Ortis, presidente
dell’Autorità per l’energia.

Anche per il nuovo bonus è stato adottato un meccanismo di solidarietà
fra consumatori che consente di offrire ai beneficiari un aiuto
sensibile, a fronte di un contributo estremamente modesto per gli altri.

Potranno accedere al bonus gas i clienti domestici con indicatore di
situazione economica equivalente Isee (il redditometro ) non superiore a
7.500 euro, nonché le famiglie numerose, di 4 o più figli a carico, con
Isee non superiore a 20.000 euro. Si tratta degli stessi parametri
richiesti per accedere al bonus elettrico per disagio economico.

Il valore del bonus gas sarà differenziato per zona climatica in modo da
tener conto delle diverse esigenze di riscaldamento.

Due esempi:

– Una famiglia di tre componenti che usa il gas per cucinare, lavarsi e
riscaldarsi otterrà un bonus di 160 euro se si trova a Belluno, e di 60
euro se vive a Palermo.

– Per una famiglia di oltre quattro componenti, con un analogo uso del
gas il bonus sarà di 230 euro a Belluno; di 110 euro a Bari o a Napoli e
di 85 euro a Palermo.

 

Franco Di Cosmo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright