The news is by your side.

Foggia/ Finanza e Carabinieri negli uffici della ASL

24

Acquisiti gli atti dei concorsi. Ma si indaga anche sul controverso filone di alcune convenzioni esterne. Denunciate irregolarità nella nomina di dirigenti e direttori generali.

 

Saranno pure delle coincidenze, ma dire che in questo momento non c’è pace per la sanità foggiana, non appare certo una forzatura. Dopo l’inchiesta barese sullo scandalo delle forniture dei fratelli Tarantini che ha tirato in ballo quattro primari foggiani accusati di essere sotto certi aspetti asserviti al sistema delle forniture in cambio -sempre secondo l’ipotesi accusatoria – di benefit e viaggi premio, è la ‘volta dell’Asl, finita nel mirino. Da qualche giorno uomini della Finanza e dei carabinieri sono tornati negli uffici di piazza Libertà per acquisire atti e spulciare su delibere, documentazione che secondo alcune indiscrezioni, riguarderebbero convenzioni, concorsi e nomine di dirigenti e direttori generali, ma anche strutture sanitarie. Non è dato sapere quale sia lo scopo dell’inchiesta e da cosa sia partita la denuncia, ma tutto lascia intendere che si tratterebbe di un filone d’inchiesta che nulla ha a che vedere con quella barese.
Non è la prima volta che Finanza e carabinieri si recano negli uffici della Asl, come non è la prima volta che gli investigatori mettono il naso per vederci chiaro su convenzioni, nomine e concorsi espletati dall’azienda sanitaria locale per verificare sistemi e criteri adottati, magari a seguito di denunce di gente discriminata o esclusa.
Ma c’è un’altra indiscrezione che circola nelle ultime ore e riguarderebbe ispezioni, verifiche prossime anche all’azienda ospedaliera, non si sa però con quali agganci all’inchiesta barese dove peraltro sarebbero contemplati stralci che riguarderebbero anche la struttura degli Ospedali Riuniti di Foggia come di altri centri pugliesi.
Tornando alla visita di Finanza e Carabinieri all’Asl, si mantiene il massimo riserbo. Il «no comment» degli investigatori la dice lunga sulla portata delle indagini. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright