The news is by your side.

San Giovanni Rotondo/ “Network per la condivisione dei Costi Standard in Sanità”

28

L’ evoluzione del sistema sanitario e della ricerca scientifica comporta oggi un crescente bisogno di risorse finanziarie. Per governare tale fenomeno è fondamentale l’utilizzo di strumenti economico-gestionali e modelli organizzativi che devono essere costantemente aggiornati: diviene  pertanto necessario ricercare ambiti e modalità in cui sia possibile la collaborazione tra istituzioni diverse. In quest’ottica deve essere letta la opportunità di creare meccanismi di cooperazione interorganizzativa per la condivisione di conoscenze che permettano di migliorare i criteri di allocazione delle risorse economiche.
Un esempio concreto è rappresentato dall’organizzazione in rete, gestita attraverso un sistema organizzativo che integra diverse componenti professionali ed istituzionali.
A tal fine, nei mesi scorsi, l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza,  la ULSS18 Rovigo, gli “Ospedali Galliera” di Genova, la “Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano”, hanno costituito il “Network per la condivisione dei costi standard sanitari”, ossia una rete  finalizzata a definire uno strumento omogeneo  per la valutazione ed il monitoraggio continuo dei processi allocativi delle risorse, per il confronto tra più i soggetti erogatori di prestazioni sanitarie,  per l’analisi degli scostamenti e quindi per la riallocazione delle risorse  e riprogrammazione  dei servizi.
Lunedì 13 luglio, la Casa Sollievo della Sofferenza ospiterà a San Giovanni Rotondo la seconda riunione del Comitato Direttivo – composto dai Direttori Generali degli Enti fondatori del Network – nel corso della quale verranno valutate le numerose richieste di adesione pervenute da parte di molte aziende sanitarie pubbliche e private  di varie regioni italiane,   che già utilizzano o intendono utilizzare  analoghe tecniche di rilevazione dei costi.
La giornata di martedì 14 luglio sarà dedicata alla illustrazione dello stato dell’arte da parte del Comitato Scientifico ed  all’ approfondimento degli obiettivi di sviluppo della rete, anche in considerazione dell’ingresso dei nuovi soci.
Il Controllo Strategico Ospedaliero, che nell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza è stato adottato da circa un anno, utilizza, in un’ottica programmatoria, gli indicatori  gestionali relativi alla degenza ospedaliera,  risultanti dalla determinazione del costo del singolo episodio di ricovero.
 L’analisi, la comparazione e la valutazione dei costi consentono la elaborazione  di scenari strategici e politiche allocative delle risorse scarse in funzione dei bisogni dei cittadini. Il CSO pone realmente l’assistito al centro dell’attenzione e innesca una logica basata sull’etica dei costi, cioè induce gli operatori a chiedersi se un’attività è realmente utile, se è “fatta in modo efficiente” oppure sono state sprecate risorse che potevano essere utilizzate per pazienti più bisognosi. Queste conoscenze e la loro correlazione, oltre a consentire la determinazione dei costi standard, si concretizzano in reali strumenti di giustizia sociale, ridando al termine “efficienza” una giusta valenza morale, respingendo ogni logica utilitaristica nella gestione di una organizzazione sanitaria.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright