The news is by your side.

Scandalo Sanità/ Per due ore in Procura Troiano, ex commissario ASL FG

15

L’ex commissario straordinario dell’Azienda sanitaria locale di Foggia, Donato Troiano, è stato sentito, ieri mattina, dal pubblico ministero antimafia di Bari Desirée Digeronimo, che sta indagando su un presunto intreccio tra affari e politica nella gestione della sanità pugliese. L’inchiesta è quella che, nel mesi scorsi, portò l’ex assessore regionale alla Salute, Alberto Tedesco, indagato, alle dimissioni. Troiano è stato sentito in qualità di  «persona informata sui fatti», cioè di potenziale testimone. L’ex commissario dell’Asl di Foggia si dimise lo scorso ottobre e fu sostituito un mese dopo da Ruggero Castrignanò, nominato dalla giunta regionale alla guida dell’Asl del capoluogo dauno. A Troiano sarebbero state rivolte domande sia sulle procedure seguite per l’aggiudicazione degli appalti per la fornitura di beni e la prestazione di servizi all’interno delle strutture sanitarie dell’Azienda sanitaria foggiana, sia sulle nomine di alcuni primari ospedalieri. 
L’audizione è durata un paio d’ore. Non si sa se il pm inquirente abbia rivolto domande anche
all’avvicendamento fra Troiano e il suo successore Castrignanò. Quest’ultimo – quanto si è appreso – sarebbe coinvolto nell’inchiesta della Dda. Il fascicolo d’indagine della dottoressa Digeronimo è uno dei quattro aperti dalla Procura di Bari sulla sanità regionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright