The news is by your side.

CLOWN GIONNI A SAN GIOVANNI ROTONDO

16

Un evento organizzato dalla Pro Loco nell’ambito della programmazione estiva R…estate in città! 2009.

 

Alle ore 21 di domenica 26 luglio 2009, in Piazza dei Martiri, a San Giovanni Rotondo, i bambini di tutte le età potranno assistere ad uno show magico ed incredibilmente divertente.
Clown Gionni, erede di una delle più antiche famiglie circensi, quella dei MIETITORE-BENINATI, con le sue abilità circensi e i ritmi del teatro, coinvolgerà il suo pubblico in una sequenza di gag spassose ed esplosive.
Salite e prendete posto, dunque, sarete Voi i passeggeri privilegiati e protagonisti di questo viaggio fantastico! Proprio con la vostra complicità, il Clown Gionni realizzerà uno spettacolo nello spettacolo, servendosi della magia, del mimo, della giocoleria e di tutti quei meccanismi che conservano il patrimonio storico della tradizione circense, come la comicità propria dei clown, tramandata verbalmente da generazione a generazione.

Un po’ di storia…

Gianni Montatori – in arte, Clown Gionni – è erede di una delle più antiche famiglie circensi (MIETITORE-BENINATI), dalla quale ha imparato una forma di spettacolo affascinante, coinvolgente ed entusiasmante: IL CIRCO.
Nell’Ottocento, durante fiere e sagre popolari, in spiazzi polverosi di paese, in locali di fortuna oppure nei saloni dei castelli e dei palazzi ove abitavano i signori dell’epoca, era facile poter assistere a spettacoli allestiti da compagnie girovaghe di teatranti.
Alcune famiglie di artisti, soprattutto quelle del nord Italia ed in particolar modo del nord-est, abbandonarono quella forma di spettacolo in cui gli artisti si esibivano al centro del pubblico, il quale faceva da corona e contribuiva con offerta libera, per realizzare il Casotto o Baraccone trasportabile. Quest’ultimo venne poi ribattezzato Teatro Mobile o anche Carro di Tespi, per diventare successivamente, dapprima Parapioggia e poi Circo, dove l’ingresso del pubblico era a pagamento.
Tra queste, le famiglie BENINATI, Zavatta, Zamperla, Spinetto, Medini, Pozzi, Bisbini ed altre passarono dal Teatro Mobile al Circo.
La storia iniziò qui, quando, nel lontano 1895, vennero alla luce i nonni del Clown Gionni: in Calabria GIOVANNI MIETITORE, figlio di Michele e Rosa Mietitore e, nelle Marche IRMA BENINATI, figlia di Salvatore ed Anna Beninati.
Le famiglie MIETITORE-BENINATI, teatranti girovaghi, sui loro “carrozzoni dei comici”, mitici carri coperti da un telo e trainati da un ronzino, viaggiavano su strade polverose di campagna, con a bordo attori, bambini, masserizie ed effetti di scena, regalando a tutti sorrisi ed emozioni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright