The news is by your side.

Rimborsi fiscali: Agenzia Entrate non chiede coordinate bancarie via e-mail

24

Sono in arrivo in Puglia 80.485 rimborsi fiscali destinati a persone fisiche, per un importo complessivo pari a 34,35 milioni di euro. Le somme sono relative, per la maggior parte, all’Irpef e sono state richieste dai contribuenti pugliesi nelle dichiarazioni dei redditi presentate fino al 2007. I rimborsi, come di consueto, potranno essere erogati attraverso uno di questi canali: o mediante accredito sul conto corrente comunicato dal contribuente all’Agenzia delle Entrate; o in contanti presso qualsiasi ufficio postale, mediante esibizione del modulo che i beneficiari riceveranno a domicilio; o con vaglia cambiario della Banca d’Italia. Per una più rapida e sicura erogazione dei rimborsi, l’Agenzia delle Entrate consiglia di richiedere l’accredito direttamente sul conto corrente, comunicando le coordinate Iban esclusivamente presso un ufficio o in via telematica. L’Agenzia, inoltre, invita a non dar seguito a richieste di comunicazione di coordinate bancarie o altri dati sensibili pervenute via e-mail. Simili casi, infatti, sono riconducibili a tentativi di truffe realizzati attraverso l’invio di messaggi e-mail falsamente attribuiti all’Agenzia delle Entrate (contraffazione del logo e del dominio), con cui si chiedono le coordinate bancarie per l’erogazione di presunti rimborsi fiscali. In proposito, l’Agenzia rende noto di aver già avviato tutte le iniziative, a tutela dei cittadini, per individuare e perseguire i responsabili.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright