The news is by your side.

Porto Turistico di Vieste protesta di AN

31

Il presidente del Circolo di Vieste, Giuseppe Piracci, protesta per il mancato coinvolgimento della rappresentanza di An nella decisione circa la nomina del rinnovo dei componenti del consiglio di amministrazione del Porto Turistico.

Questo il testo della nota inviata non solo al sindaco di Vieste ma anche agli organi nazionali, regionali e provinciali del partito.
“La presente per significarLe che l’avvenuto rinnovo dei componenti del Consiglio di Amministrazione, nonché la nomina del nuovo Presidente della Società Aurora – Porto Turistico di Vieste S.p.A. ha offerto, ancora una volta, un riscontro di come l’intera coalizione di governo della città di Vieste, di cui Lei è la principale espressione, considera i rapporti con i rappresentanti di Alleanza Nazionale all’interno della stessa.
Nel procedere al rinnovo di dette cariche si è volontariamente e consapevolmente omesso di rispettare i più elementari dettami di coerenza e lealtà politica, i quali imponevano che ai rappresentanti di Alleanza Nazione fosse data la possibilità di indicare un componente del C.d.A. della predetta Società. Componente che, secondo la tradizione e i principi alla base del nostro raggruppamento politico avrebbe rappresentato non se stesso, non la compagine politica che l’aveva indicato, bensì soltanto i reali interessi di sviluppo economico e sociale della nostra cittadina.
  Alla luce di quanto emerso non ci rimane, pertanto, che prenderne atto e, provvedere a intraprendere tutte le dovute e conseguenti determinazioni resesi necessarie a causa del predetto comportamento omissivo”.

Giuseppe Piracci


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright