The news is by your side.

Gargano/ Addio eliambulanza: l’Asl delibera definitivamente per l’elisoccorso con base a Foggia

15

Con delibera nr 1450 datata 26 giugno 2009 (consultabile sul sito ASLfg.it) il Direttore Generale dell’ASL Ruggiero Castrignanò, già denunciato da questo comitato per omissione d’atti d’ufficio, pone la propria firma sull’affidamento definitivo del servizio di elisoccorso con base a Foggia. Per noi nord garganici sembra quasi di essere condannati a patire disgrazie.
Si legge nella delibera approvata dall’ASL che su 187 interventi effettuati dall’elisoccorso con base a Foggia, da quando esso veniva istituito, ben 127 sono stati effettuati sul territorio del nord Gargano (88 solamente a Vieste), mentre invece altri 60 interventi sono stati ripartiti su 56 comuni del territorio provinciale (vedi delibera). Si tenga conto che in questi dati non sono segnati i mesi di giugno e luglio, durante i quali abbondano gli interventi su Vieste, a cagione dell’afflusso turistico che porta il numero di 127 interventi registrati a molti e molti di più.
Facendo facili conteggi, tolti i 127 interventi svolti sul Gargano nord, per il resto della provincia si può affermare vi sia stato 1 solo intervento per ogni comune.
Quindi e purtroppo, nonostante tutta l’evidenza dei dati forniti dalla stessa ASL, i cittadini di questo territorio devono sopportare i seguenti interrogativi senza poter ricevere risposte:

– COME SI FA AD IMPORRE LA BASE DELL’ELISOCCORSO A FOGGIA, OSSIA A 40 MINUTI DAI LUOGHI DEGLI INTERVENTI, SE LE ESIGENZE SONO SUL GARGANO  ???

– COME SI FA A DEFINIRE “MAGGIOR TEMPESTIVITA’ DELL’ELISOCCORSO”(così è scritto sulla delibera) SE A VIESTE ANCHE I MURI SANNO CHE L’ELISOCCORSO DA FOGGIA ACCUMULA INEVITABILI RITARDI A VOLTE RIVELATISI FATALI???

-PERCHE’ L’ASL NON AMMETTE CHE NESSUN INTERVENTO E’ STATO EFFETTUATO SULLA SCENA DEL SINISTRO, MA TUTTI PRESSO L’OMNISPORT DI VIESTE ???

-COME SI FA A DEFINIRE UN “VANTAGGIO ECONOMICO” (così è scritto in delibera) SE SI PASSA DA UNA SPESA ANNUA DI UN MILIONE DI € (PER L’ELIAMBULANZA CON BASE A VIESTE) ALLA SPESA ANNUA DI QUASI TRE MILIONI DI € (PER L’ELISOCCORSO CON BASE A FOGGIA)???

– SI POSSONO SPENDERE QUASI DUE MILIONI DI EURO IN PIU’ PER FARE LO STESSO TIPO DI SOCCORSO CHE FACEVA L’ELIAMBULANZA, OSSIA L’ELITRASPORTO ???

– COME SI FA  A NON DEFINIRE UNO SPRECO DENUNCIABILE ALLA CORTE DEI CONTI QUELLO DI IMPORRE 127 VOLI ANNUI DA FOGGIA AVIESTE PUR DI NON TRASFERIRE LA SUA BASE NELLA STESSA VIESTE???

-COME FA L’ASL A DECIDERE DA SE’ SENZA ALCUNA DELIBERA REGIONALE DI APPROVAZIONE???

-COME SI FA A VIVERE IN UN POSTO DIMENTICATO DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE???

Considerato il contenuto ed il risultato della delibera del Direttore Generale dell’ASL Foggia che è viziata nelle fondamenta, con presupposti del tutto inventati e lontani dalla realtà, quindi è del tutto doveroso che IL SINDACO DI VIESTE LA IMPUGNI  INNANZI AL TAR in quanto  viziata  sotto ogni profilo di legittimità e di merito, e che si appresti a farlo immediatamente in considerazione dei pochi giorni ancora a disposizione, a pena di scadenza del termine.

In ultimo, ma non per importanza, considerato che ci viene negato definitivamente il ripristino del servizio di eliambulanza per il quale soprattutto i viestani si sono battuti (raccolta firme, cortei, denunce e proteste espresse in vari modi), allora, ad onor di logica, di buon senso e di rispetto dei dati relativi agli interventi effettuati, QUANTOMENO, LA DIRIGENZA ASL DI FOGGIA ISTITUISCA LA BASE DELL’ELISOCCORSO LÌ OVE SERVE, OSSIA A VIESTE, ALTRIMENTI LA PROTESTA CONTINUA.

Nicola D’Altilia in rappresentanza
del comitato di cittadini per il ripristino
del servizio sanitario nazionale sul Gargano Nord


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright