The news is by your side.

Regione: presentati nuovi treni FS

16

"Questa mattina, nell’ambito della Giornata nazionale del Trasporto Regionale, abbiamo avuto la possibilità di dialogare in videoconferenza con i vertici delle Ferrovie dello Stato e con il Ministro Matteoli, per offrire un contributo di idee e di proposte relativamente alle esigenze del trasporto ferroviario regionale in Puglia. Nel successivo incontro con la stampa locale invece, abbiamo presentato insieme alla direttrice del trasporto Regionale FS d.ssa Sabrina De Filippis, le novità riguardanti il potenziamento dei servizi ferroviari sulla Linea Bari-Foggia e Bari-Taranto che partiranno dal 5 ottobre prossimo. Si tratta di un ulteriore adeguamento della offerta di trasporto particolarmente attesa dai viaggiatori. Infatti, con la nuova struttura dell’offerta, verranno forniti maggiori servizi nelle fasce pendolari e verranno incrementati i collegamenti tra i capoluoghi di provincia della Regione Puglia senza passaggi da un treno all’altro. La clientela, che ad oggi già beneficia di servizi similari (2 collegamenti tra Foggia-Barletta-Bari-Brindisi-Lecce e 10 tra Taranto-Brindisi-Lecce) potrà effettuare viaggi in continuità riducendo i tempi di percorrenza. Stamattina inoltre, abbiamo presentato altre vetture ristrutturate, in applicazione del nuovo Contratto di servizio che prevede la ristrutturazione di 63 carrozze a "piano ribassato" e di 13 "semipilota a piano ribassato". A regime, quando tutte le nuove vetture "piano ribassato" saranno consegnate, il 60% dei treni in Puglia sarà effettuato con materiale nuovo o ristrutturato ed i servizi che offriranno idonea climatizzazione costituiranno la totalità dei collegamenti ferroviari regionali. Infine, la conferenza stampa è stata l’occasione per fare il punto sulla complessa vertenza delle pulizie, che, grazie anche alle pressioni da noi esercitate in questi giorni, nel corso di numerosi e qualificati incontri, sta ritrovando una positiva composizione. L’incremento della offerta ferroviaria, l’aumento del materiale rotabile, il miglioramento delle pulizie e il mantenimento dell’alto coefficiente della puntualità dei treni regionali (il 96% in Puglia, il più alto d’Italia) confermano pertanto il costante e positivo incremento della qualità e quantità del trasporto ferroviario regionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright