The news is by your side.

Test facili, per 30 mila euro le risposte. Scoperta truffa ai test di Odontoiatria

16

Coinvolta anche Foggia.

 

Spunta anche il nome di Foggia nell’inchiesta sui test ‘facili’ di ammissione alla facolta’ di Odontoiatria sono indagate 11 persone, esclusi gli studenti coinvolti. La Guardia di Finanza di Bari ha scoperto che nel così come nel capoluogo dauno, anche a Napoli e Verona alcuni studenti hanno accettato di sborsare cifre dai 25 ai 30mila euro, con un anticipo già versato all’atto di adesione di 5mila euro. Dopo mesi di accurate indagini, appostamenti e pedinamenti, i militari hanno fatto irruzione venerdì in un’abitazione di Altamura dove erano pronte a partire le e-mail con le risposte ai test. Sarebbero state 12 le persone che avrebbero dovuto ricevere in tempo reale le risposte agli 80 quiz ministeriali. Il reclutamento degli studenti, che in codice si iscrivevano ad un "torneo", era gestito da un parente del presunto capo dell’organizzazione (rappresentante di prodotti per l’ortodonzia) ed ha interessato per lo più figli e parenti di medici, odontoiatri e odontotecnici. L’offerta comprendeva la fornitura di un palmare Htc configurato per l’accesso ad una casella e-mail, sulla quale i candidati avrebbero dovuto ricevere le risposte ai quiz. I reati ipotizzati dai pm della Procura di Bari Francesca Pirrelli e Renato Nitti, sono di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, alla corruzione e alla rivelazione di segreto d’ufficio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright