The news is by your side.

Maltempo sul Gargano, una cabina di regia per coordinare gli interventi

17

Svoltosi un tavolo tecnico con i comuni e tutti gli enti interessati.

 

Si è svolto ieri mattina, presso l’Assessorato provinciale ai Lavori Pubblici, il tavolo tecnico convocato a seguito del maltempo che ha colpito alcuni comuni del Gargano il 12 settembre scorso. Alla riunione, presieduta dall’assessore ai Lavori Pubblici, Vito Guerrera, hanno partecipato i rappresentanti dei comuni di San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant’Angelo, del Genio Civile di Foggia, dell’Autorità di Bacino della Puglia, dell’ente Parco del Gargano e del Consorzio di Bonifica della Capitanata. Il tavolo tecnico svolgerà i lavori in tre fasi: la prima sarà finalizzata a superare l’emergenza con la messa in sicurezza del territorio, la seconda sarà diretta alla programmazione ed alla progettazione degli interventi da eseguire per evitare il ripetersi degli eventi alluvionali mente la terza fase sarà indirizzata ad attuare la programmazione concordata. Ma la priorità resta l’acquisizione dei dati che possano quantificare le risorse finanziarie occorrenti per superare l’emergenza e per attivare le richieste di finanziamento sia al Governo centrale sia alla Regione Puglia, enti già contattati ed informati nei giorni scorsi dalla Provincia di Foggia. L’assessore Guerrera sottolinea l’attività posta in essere dall’ente provinciale nel contesto dell’evento alluvionale e  auspica l’immediata costituzione di una “cabina di regia” che tutti i partecipanti al tavolo hanno accettato al fine di realizzare una programmazione condivisa degli interventi da realizzare e per assicurare la copertura finanziaria degli stessi. Il Consorzio di Bonifica concorda sull’opportunità di istituire una cabina di regia per una programmazione che superi la logica dell’intervento occasionale in concomitanza di eventi alluvionali. Non solo, l’ente di corso Roma ha dichiarato di essere già in possesso di documentazione anche fotografica che testimoni i danni del territorio in questione. Anche l’ente Parco del Gargano ha effettuato dei sopralluoghi mentre il Genio Civile ha dichiarato la disponibilità degli uffici e dei tecnici ad operare in modo coordinato e condiviso. L’Autorità di Bacino, invece, svolgerà il suo ruolo solo nella seconda fase della pianificazione degli interventi. Infine, i rappresentati dei comuni di San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant’Angelo hanno ringraziato l’ente Provincia per l’iniziativa apprezzando il ruolo di coordinamento e di raccordo espletato dall’assessore Guerrera nell’auspicio che analogo ruolo venga svolto nel futuro anche per altre problematiche.      
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright