The news is by your side.

Precari della scuola: preoccupazione per il futuro di ragazzi e insegnanti

15

Un’istruzione di qualità e accessibile a tutti. Anche la Cigil e la Flc di Foggia hanno aderito ieri al sit in di protesta sotto il palazzo della Prefettura.  Una protesta che riguarda, sotto diversi aspetti, tutta la città. In provincia di Foggia infatti sono stati tagliati 900 posti di lavoro; 200 nomine in meno per quanto riguarda gli insegnanti di sostegno. Un taglio che mette a rischio la qualità dei servizi offerti ai ragazzi e alle famiglie. Perchè questo vuol dire, per esempio per il sostegno, che più ragazzi diversamente abili saranno seguiti da uno stesso insegnante. La preoccupazione è che questo possa essere un primo passo verso le classi differenziali. I tagli al personale hanno anche infatti portato a fare classi anche con 34 alunni, non rispettando il limite massimo previsto che è di 28 per ogni classe. Le stesse cattedre sono passate dalle 18 ore fino ad un minimo di 19 e un massimo di 24. Dati che preoccupano sulla qualità dell’istruzione che verrà offerta. E la protesta non si ferma qui, perchè la Cigil e la Flc porteranno avanti numerosi incontri nelle scuole per mettere al corrente il personale di quanto sta accadendo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright