The news is by your side.

Vico/ Condividiamo il DPP

17

Amministratori, tecnici e professionisti discutono e si confrontano con la cittadinanza sabato 3 ottobre 2009 auditorium Comunale ore 18.00.

 

A trentatre anni dalla redazione del Programma di Fabbricazione, il Comune di Vico ha finalmente intrapreso il percorso per la costruzione condivisa del nuovo Piano Urbanistico Generale (PUG), destinato a sostituire l’ormai obsoleto strumento urbanistico precedente.
Tale percorso, iniziato nell’aprile 2008 con l’espressione delle volontà politiche dell’amministrazione comunale (Atto di indirizzo), è proseguito con la messa a punto di una bozza del Documento Programmatico Preliminare (DPP), oggetto di confronto con la cittadinanza appunto nell’ambito di questa Assemblea cittadina.
Il percorso proseguirà con la redazione del PUG vero e proprio, durante la quale gli orientamenti contenuti nel DPP saranno ulteriormente specificati, traducendosi in norme di uso del territorio ma anche in progetti, sui quali attivare il più possibile i fondi comunitari, nazionali e regionali disponibili.

In parallelo alla redazione del PUG, è stata avviata – con la presentazione del Rapporto di Scoping nell’ambito della prima conferenza di co-pianificazione tenutasi a Vico il 30 luglio 2009 – anche la sua Valutazione Ambientale Strategica (VAS). Si tratta anche in questo caso di un processo – prima parallelo e poi integrato a quello della formazione del PUG – volto specificamente a garantire che le attività umane siano pianificate “nel rispetto della capacità rigenerativa degli ecosistemi e delle risorse, della salvaguardia della biodiversità e di un’equa distribuzione dei vantaggi connessi all’attività economica”.

La rotta per approdare all’approvazione del nuovo PUG sarà dunque costellata da progressivi  affinamenti conoscitivi e progettuali, in un percorso a tappe scandito dai passaggi formali previsti dalle normative vigenti, ma anche da momenti di coinvolgimento e di confronto con la popolazione, in modo da farne un piano partecipato, discusso e costruito con la gente e di favorire pertanto anche l’attuabilità dei progetti in esso contenuti.
La convocazione di questa prima Assemblea cittadina costituisce in questo senso la prima occasione per il coinvolgimento corale della cittadinanza, che è pertanto invitata a partecipare – a titolo personale o in forme associative – in modo attivo: arricchendo il patrimonio di informazioni già disponibile, proponendo istanze inedite, o commentando l’adeguatezza degli orientamenti generali del DPP.

In particolare, si auspica la partecipazione attiva: delle principali associazioni economiche e di categoria; delle associazioni locali con finalità culturali, sociali, di difesa dell’ambiente; dei comitati cittadini tematici, territoriali e urbani; degli operatori economici nei diversi settori produttivi (agricoltura, pesca, industria, artigianato, commercio, turismo); del mondo della scuola e della formazione; ma anche dei turisti non occasionali, ossia di coloro i quali, pur continuando a risiedere altrove, hanno scelto il territorio di Vico come luogo di elezione per trascorrere regolarmente il loro tempo libero.

Nella conduzione degli incontri, la discussione è supportata dalla proiezione di immagini, schemi, mappe ecc., in modo da sollecitare e nello stesso tempo finalizzare gli interventi alla raccolta di conoscenze “diffuse” del territorio, delle sue problematiche e della progettualità già espressa, effettivamente utilizzabili nel processo di costruzione del piano (a tale proposito si rimanda all’iniziativa dell’Atlante ricognitivo delle opportunità partenariali, che sarà illustrata più avanti). Infine, il programma partecipativo della comunità locale alle scelte di fondo del piano potrà prevedere, accanto a modalità tradizionali di comunicazione (assemblea pubblica, tavoli tematici, comunicati stampa e pubblicazioni, ecc.), modalità innovative, da definirsi nel corso del processo partecipativo stesso (portale del piano, blog, news letter, ecc.).
http://www.fuoriporta.info/articolo1310-1/attualit%C3%A0/condividiamo-il-dpp-.html
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright