The news is by your side.

In Puglia, ogni cento euro di prestito le banche ne chiedono 44 di garanzia

18

Sud è più colpito dalla stretta creditizia.

 

In Puglia, per ogni 100 euro di prestito, le banche chiedono garanzie per 44,5 euro circa. Troppo secondo la Cgia di Mestre. Sicuramente più che al Nord. Nel Mezzogiorno, infatti, la stretta creditizia si fa sentire di più. Il ricorso agli usurai, per chi non ha nulla o a sufficienza da dare a garanzia, sembra l’unica soluzione possibile. In Italia, in media, per ogni 100 euro di finanziamenti per cassa erogati dalle banche al 31 marzo 2009, sono stati richiesti agli affidatari 29,6 euro di garanzie reali.

Rispetto al 31 dicembre 2008 le cose sono peggiorate: l’aumento delle garanzie reali richiesto dalle banche e’ stato di 1,6 punti. I clienti più colpiti al Sud sono famiglie ed imprese. In Puglia 44,5 euro (+2,1), in Sicilia 43,2 (+2,6), in Calabria 42,7 (+2,2), in Basilicata 40,1 (+3,5) e in Campania 39,8 (+2,1). ‘’E’ evidente che le maggiori coperture richieste dalle banche del Sud – afferma Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre – sono dovute ai maggiori tassi di insolvenza presenti in questi territori.

Di fronte alle difficolta’ che i piccoli imprenditori, i lavoratori autonomi e le famiglie italiane si sono trovate ad affrontare in questi ultimi mesi, gli istituti di credito hanno cercato di tutelarsi sempre di piu’ chiedendo maggiori garanzie agli affidatari.

Un comportamento comprensibile ma non sempre giustificabile viste le misure messe in campo in questi ultimi mesi sia dalla Banca Centrale Europea sia dal Governo italiano proprio a sostegno del sistema bancario italiano’’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright