The news is by your side.

Tratturi e percorsi di transumanza, possibili candidati Unesco

16

Valorizzare i percorsi della transumanza per tutelare una parte importante della nostra storia passata. Travalicare i confini di un parte della storia regionale per costruire una rete, una tracciato più ampio, che è insieme cultura, tradizione e turismo. Insieme alla Provincia di Foggia, anche Isernia, Campobasso e L’Aquila, Chieti, Benevento, Potenza e Matera. Questa mattina un affollato tavolo tecnico a Palazzo Dogana, un primo passo verso un percorso di riqualificazione territoriale, come ha spiegato l’assessore provinciale al Turismo Nicola Vascello. Tre i punti all’ordine del giorno dell’incontro di oggi: l’analisi dei risultati del convegno che si è tenuto il 25 e il 26 a Campobasso, poi le attività da mettere in cantiere per il 2010 e in ultimo l’avvio della fase di candidatura dei percorsi della transumanza a patrimonio dell’Unesco. E i lavori sono tesi proprio a questo, a creare un momento di incontro e di dibattito sulla procedura da seguire. Per questo progetto è stato chiesto il patrocinio alla Presidenza della Giunta Regionale del Molise e l’Alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ampi i consensi e le manifestazioni di interesse ad una partecipazione attiva all’iniziativa. Infatti il valore turistico, culturale, sociale ed economico del progetto, le notevoli potenzialità di sviluppo delle aree interessate li rendono proprio possibile patrimonio dell’umanità. Ma il percorso è lungo e l’approvazione della candidatura potrebbe vedere la luce solo nel 2013. Intanto il cammino è tracciato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright