The news is by your side.

Gare di pesca sportiva a Lesina l’ordinanza del Circomare

20

Le gare sono a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Team Lacumari di Lesina.

 

Il Tenente di Vascello (CP) sottoscritto, Capo del Circondario Marittimo di Vieste
VISTA:     

l’istanza in data 27.08.2009 con la quale il Sig. ESPOSITO Leonardo, nella qualità di rappresentante legale dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Team Lacumari con sede in Lesina, ha chiesto l’autorizzazione ad effettuare una gara di pesca da riva – il giorno 03 ottobre 2009 – sulla spiaggia del Comune di Lesina;

VISTA:    la propria autorizzazione n. 41/2009 rilasciata in data 02.10.2009 al Sig. ESPOSITO Leonardo, legale dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Team Lacumari con sede in Lesina, per l’esecuzione di una gara di pesca sportiva con canna da riva da effettuarsi presso la spiaggia del comune di Lesina, il giorno 03 ottobre 2009;
VISTI:     gli artt. 17, 30 ed 80 del codice della navigazione e l’articolo 59 del relativo regolamento di esecuzione – parte marittima;
CONSIDERATA la necessità di dover emanare norme che, per quanto di competenza dell’Autorità Marittima, ai fini della sicurezza delle attività portuali e per la salvaguardia della pubblica incolumità all’interno di ambiti portuali comunque aperti al pubblico uso;
RENDE NOTO
che il giorno 03 ottobre 2009 la zona di mare antistante il Lido “LA SIRENA” su una fascia della lunghezza di 1000 metri circa per 500 metri a destra e 500 metri a sinistra nel comune di Lesina, sarà interessata da una gara di pesca sportiva (specialità canna da riva) organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Team Lacumari;
O R D I N A
Art. 1    – Interdizione del campo di gara
Nel periodo stabilito al rende noto, nelle zone di mare antistanti il litorale sopra descritto per una distanza di 150 metri dallo stesso, è vietato:
§    navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale;
§    praticare la balneazione;
§    effettuare attività di immersione con qualunque tecnica;
§    svolgere attività di pesca di qualunque natura da parte di soggetti non partecipanti.                    
  Art. 2    – Disposizioni finali e sanzioni
I contravventori alla presente Ordinanza saranno puniti, salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, ai sensi degli articoli 1164 e 1231 del Codice della Navigazione, ai sensi dall’art. 53 del D. Lgs. 171/2005 e successive modificazioni ed integrazioni, ovvero saranno deferiti all’Autorità Giudiziaria a norma dell’articolo 650 del Codice Penale “Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità preposta”.
Essi saranno ritenuti responsabili dei danni che dovessero derivare a persone e/o cose a causa della loro inosservanza.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente Ordinanza.
Vieste, 02.10.2009

F.to IL COMANDANTE
  T.V.(CP) Vincenzo SACCO


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright