The news is by your side.

Calcio – ALLIEVI REGIONALI, LA NUOVA GIOVENTU’ VIESTE VINCE LA PRIMA

19

 

Parte con il piede giusto la Nuova Gioventù contro il Punto Foggia. È stata una partita per lunghi tratti spettacolare, con due squadre in campo che non si sono risparmiate: giocate di prima, verticalizzazioni e perfetti controlli, soprattutto nella ripresa, dopo aversi scrollato di dosso lo scotto dell’emozione. La squadra di Palatella a differenza degli avversari ha fatto vedere una migliore tenuta fisica che le ha permesso di rimontare lo svantaggio iniziale.

Gli ospiti partono forte, attaccando e pressando ed al 26’ passano in vantaggio: Coccia può giocare tranquillamente palla perché Vescera non lo attacca con decisione, passaggio filtrante per Sabetti, che mette un cross teso in mezzo, la difesa si fa cogliere impreparata e
Omar segna con un tiro imparabile. Al 28’ cross di Scala, Sicuro colpisce male di testa e la palla finisce a lato. Al 34’ il Punto Foggia , mette nuovamente i brividi ai tifosi di casa: Coccia fa quello che vuole in fascia, sfugge a Delli Santi , cross millimetrico sempre per Omar che manda la palla sul palo, il bravo Grima, con un colpo di reni sventa la minaccia. Allo scadere del tempo ghiotta occasione per Scala, che s’ infila nella retroguardia avversaria e a tu per tu con il portiere non riesce a superarlo. La Nuova Gioventù entra in campo nella ripresa con la stessa grinta e determinazione dell’ultima parte della prima frazione di gioco ed al 50’ pareggia con Sicuro, abile a girare di testa, un traversone proveniente dalla destra, dopo una bella giocata di Troiano. I ragazzi di Mister Palatela vogliono la vittoria, e incitati dal numeroso pubblico, s’ insediano nella metà campo avversaria e con un gioco spumeggiante riescono a ribaltare il risultato con Scirocco. La Nuova Gioventù, nel finale subisce il pressing disperato del Punto Foggia. ma si chiude in maniera ordinata e, salvo all’84’ per un tiro teso di Coccia di poco sopra la traversa, non corre pericoli mostrando di avere un reparto arretrato in grado di soffrire.
Non poteva esserci inizio migliore per la squadra di Palatella. L’allenatore Viestano, a fine gara, è soddisfatto, il Punto Foggia, l’aveva detto alla vigilia, è un avversario di tutto rispetto: «Sono tre punti meritati contro una grande squadra. Il gol iniziale avrebbe tagliato le gambe a tanti invece i miei ragazzi hanno subito rialzato la testa ribaltando il risultato. Cuore sudore e alla fine crampi, questa è una Nuova Gioventù che lotta e vuole vincere. All’inizio abbiamo sofferto in fascia le loro scorribande, poi ci siamo adeguati e tutto si è sistemato. Abbiamo dimostrato di essere a livello di questi avversari che reputo forti e completi in ogni reparto. Vorrei dedicare questa vittoria ai nostri ragazzi infortunati, li stiamo aspettando, abbiamo bisogno di tutta la rosa per questo campionato».


Nuova Gioventù Vieste-Punto Foggia  2 – 1

Nuova Gioventù: Grima, Ruggieri, Delli Santi, Vetrano, Impagnatiello, Medina, Troiano(dall’80’ Dimauro), Scala(dal 67’Palumbo), Sicuro, De Vita, Vescera(dal 40’Scirocco) a disp. Lopriore D  Lopriore M., Trotta, Basso all.Palatella Teodoro
Reti al 26’ Omar, al 50’ Sicuro e al 71’ Scirocco

Grima 7 Para tutto quello gli passa davanti, buoni anche alcuni interventi su palloni alti, mentre nulla ha potuto in occasione del gol. Si esalta, quando con un colpo di reni, salva il risultato. Certezza.
Ruggieri 6+ Barcolla ma non molla, anche se questa non è una prestazione all’altezza della sua fama. Emozionato.
Delli Santi 6,5 Primo tempo da rivedere, ma nella ripresa si trasforma giocando
anche di fino. Baluardo
Vetrano 6 + Di certo non si tira indietro, cercando nel finale il “lancio perfetto” per le punte, che purtroppo non trova. Generoso
Impagnatiello 6,5 E’ il capitano e si vede, perchè è anche l’anima di questa squadra tenendola unita negli schemi e nel morale. Leader
Medina 6,5 Diligente come un presidente e affaccendato come un operaio compie il suo dovere senza troppe sbavature e senza grandi note di merito. Preciso.
Troiano 7 Con la sua vivacità rimane un pericolo costante per gli avversari che non lo prendono mai, purtroppo sbaglia anche molti appoggi. E’ grazie anche alla sua grinta che la squadra rialza la testa. Sgusciante.
Scala 7 Uno dei pochi che riesce a salvarsi anche nella prima frazione impostando l’azione ogni volta che ne ha la possibilità e aiutando la difesa quando questa ne ha bisogno. Onnipresente.
De Vita 6,5  Una prestazione di alto profilo dove miscelando corsa e tecnica mette in crisi gli avversari che gli si presentano davanti. Sfortunato nel finale quando un bel diagonale finisce di poco a lato.  Ficcante
Sicuro 7 – Lotta e corre su tutti i palloni senza mai arrendersi, infatti, è grazie ad un suo inserimento senza palla che riesce a realizzare la rete del momentaneo pareggio. Cinico
Vescera 6  Riceve pochi palloni giocabili, ma non riesce mai a mettersi in mostra. Ombroso.
Palumbo 6+ Entra nel finale ridando fiato al centrocampo. Sì da un gran da fare e riesce sempre ad essere nel vivo della manovra. Sicurezza                                                                            
Scirocco 7-  Di fatto il suo ingresso in campo costringe gli avversari a rivedere il loro modo di impostare le azioni, dando alla propria squadra la possibilità di esprimersi al meglio. Realizza la rete del vantaggio. Folletto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright