The news is by your side.

Manfredonia/ Conferenza stampa comandante Guardia Costiera

17

Il Comandante della Capitaneria di Porto di Manfredonia, Antonio Zanglì, incontra la stampa e detta le regole per combattere il fenomeno del commercio abusivo di prodotti ittici. Ha voluto incontrare i giornalisti per conoscerli, ma soprattutto per annunciare il nuovo corso della Guardia Costiera di Manfredonia. Antonio Zanglì, il nuovo comandante della Capitaneria di Porto di Manfredonia, è già in piena attività, e con l’ausilio dei suoi più stretti collaboratori, ad iniziare dal suo vice Salvemini, ha tracciato le direttive per rendere efficiente uno dei compartimenti marittimi più vasti e complessi d’Italia. Obiettivo principale, ridare all’economia marittima garganica un trend poositivo. Rilanciare il porto e i traffici commerciali, ripristinare il collegamento marittimo con le Isole Tremiti, combattere il fenomeno dell’abusivismo edilizio sulle zone demaniali, fermare la vendita abusiva di prodotti ittici che da tempo avviene in strada. ‘Cercheremo di debellare questo fenomeno, facendo capire ai cittadini che acquistare pesce per strada è nocivo alla salute. Una recente indagine condotta dall’Asl ha ribadito che il pescato che viene venduto sui marciapiedi presenta alte percentuali di benzene con serie ripercussioni sulla salute pubblica. E’ anche vero – aggiunge Zanglì – che esiste un problema sociale che cercheremo di risolvere in collaborazione con l’amministrazione comunale: questi venditori devono esere regolarizzati e devono continuare a vendere i loro prodotti in luoghi idonei’.

Saverio Serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright