The news is by your side.

Vico/ Orienteering prove tecniche in vista del mondiale

17

Un successo “la cinque giorni”.

 

Un successo la “cinque giorni’ di Puglia che, se mai ce ne fosse stato bisogno, ha confermato che il Gargano ha tutti i numeri per ospitare i mondiali veterani di corsa orientamento 2012, decisione che sarà presa a Losanna il prossimo 7 novembre Gare di Orientering che si sono svolte a Vico del Gargano, Peschici, Ischitella, Cagnano Varano e Foresta Umbra e alle quali hanno preso parte oltre un centinaio di atleti provenienti da molti Paesi europei. Nel corso del convegno tenutosi presso l’auditorium di Vico del Gargano, si è fatto il punto della situazione. Ad aprire i lavori il sindaco, Luigi Damiani; subito dopo, l’assessore allo sport, Nicolino Sciscio, il quale ha dato merito
aver finanziato la quota economica maggiore per sostenere la candidatura del Gargano ai mondiali; inoltre, ha apprezzato il contributo di tutte le associazione locali. Quanto poi alla valenza educativa e formativa dell’oriente: ring, il coordinatore regionale, ufficio educazione fisica, Marino Pellico, ha sottolineato la necessità di pianificare la formazione, nell’ottica di radicare con maggior incisività le valenze educati dell’orienteering con un programma mirato a medio termine e con l’obiettivo di cogliere la grande opportunità della candidatura mondiale del Gargano. Da parte sua Michele Barbone, componente giunta nazionale Coni, ha confermato il pieno sostegno del comitato olimpico nazionale in occasione della decisione finale di Losanna. L’assessore provinciale, Nicola Vascello, ha illustrato le modalità di sostegno della provincia al progetto orienteering, quale attrattore turistico ecocompatibile in periodi destagionalizzati, e anticipato l’organizzazione nel 2010 del Moc (Campionato mediterraneo di corsa orientamento con l’obiettivo di coinvolgere l’appennino dauno.
il commissario dell’ente parco, Giandiego Gatta, si è soffermato sulla valenza educativo-ambientali insite e annunciato la nascita di un progetto in rete nazionale dei parchi italiani in collaborazione con il Coni. Paolo Sbrizzi (Fiso Friuli Venezia Giulia) ha illustrato l’innovativa tecnica di rilievo topografico per mezzo di un laser a scansione aerotrasportato.
[fr.mas.] 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright