The news is by your side.

Vieste/ Lunedì il taglio di nastro dell’elisuperficie

15

Il sindaco Nobile: “Non so nulla, ma rivogliamo l’eliambulanza”.

 

Sarà inaugurata lunedì prossimo dall’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, l’elisuperficie di Vieste. La nuova struttura rientra nel progetto della Rete Eliportuale Pugliese concepita per coprire le aree della regione Puglia di difficile accesso e viabilità come il Gargano, appunto, le Isole Tremiti, il subappennino Dauno e il sud Salento. L’elisuperficie di Vieste, che è entrata in esercizio già all’inizio di settembre ed è gestita dalla società Alidaunia di Foggia che vinto il bando indetto da Aeroporti Puglia, è fornita di tutti i servizi, sia quelli di sicurezza e sia quelli relàtivi alla gestione dei passeggeri e degli aeromobili.
Inoltre la nuova struttura, in grado di funzionare di giorno e anche di notte, è controllata e gestita per tutta la giornata dalla centrale operativa che ha sede a Foggia e che assicurerà il monitoraggio continuo degli impianti e dei servizi. Dell’inaugurazione della nuova elisuperficie, in realtà già funzionante da diverso tempo poiché è una delle dodici strutture regionali individuate dalla Protezione Civile come base per far atterrare i suoi elicotteri, è all’oscuro il sindaco di Vieste Ersilia Nobile che non ha ricevuto alcuna comunicazione ma che spera che da lunedì prossimo potrà essere rivisto anche – come lo definisce il primo cittadino – «lo scippo» che la regione Puglia ha fatto del servizio di eliambulanza, che dal 1995, aveva base proprio nel centro garganico e che, invece, da quest’anno è stato trasferito al Gino Lisa di Foggia ma come elisoccorso, ossia solo per i codici rosso. «Noi – ha chiarito – il sindaco di Vieste – non abbiamo un ospedale vicino e per arrivare ad un centro ospedaliero ci impieghiamo un’ora e mezza. L’eliambulanza sopperiva proprio ai problemi della percorribilità delle nostre strade». Per questi motivi l’11 settembre scorso il primo cittadino ha inviato una lettera al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola in cui si chiede di rivedere il servizio dell’eliambulanza «anche se fino ad oggi – ha concluso il sindaco – dalla Regione Puglia non è arrivata alcuna comunicazione».

Luca Pernice


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright