The news is by your side.

Vieste/ Anticipo di Prima Categoria – Gargano Calcio Marconi – Nuova Daunia 1-0

18

Pomeriggio uggioso, quello di ieri sabato 17 allo stadio "R. Spina" di Vieste, la Gargano Calcio per esigenze di orario anticipa il match con la Nuova Daunia. De Gregorio deve fare a meno del terzino sinistro Carretto, squalificato, e schiera la formazione tipo inserendo a sinistra Mastromatteo. Attacco con una sola punta, con Cardone supportato dalla new entry Amoruso.  Il giovane Morritti in tribuna. La Nuova Daunia, avversario accreditato per un campionato di vertice, in completo neroverde; Gargano Calcio con la terza divisa gialloblu. Il match, combattuto sin dalle fasi iniziali, ha visto le due formazioni affrontarsi a viso aperto, con la squadra foggiana molto fisica e compatta ed i garganici pronti nelle ripartenze. Le prime azione degne di nota sono tutte di marca garganica. Al 10′ pt Amoruso, dopo una rimessa laterale, prova il tiro, deviato in angolo da un difensore avversario. Tre minuti dopo Latorre ci prova con una punizione dal limite, alta sulla traversa. Sempre Amoruso, abile negli inserimenti fra le linee, a concludere con una botta da fuori area che impegna l’estremo difensore foggiano. La reazione del team di Mendolicchio non si fa attendere. In dieci minuti due grosse occasioni da gol, la prima di Carpentieri al 22′ pt dopo un calcio di punizione, la seconda con Bosco al 26′ che, dopo una bella triangolazione, spreca davanti a Falcone. Termina la prima frazione di gioco dopo un minuto di recupero. Nel secondo tempo De Gregorio fa riscaldare tutta la panchina per dare nuova linfa agli attacchi garganici. Al 6′ st Ognissanti fa venire i brividi a Falcone concludendo a rete sul secondo palo. Al 10′ st esce un opaco Caputo ed entra l’italoargentino Bengoechea, che si rivelerà decisivo ai fini del risultato. E’ il 18′ st quando un indomito Cardone dopo un pressing asfissiante approfitta di un’ingenuità difensiva, ma il tiro è troppo debole e viene ripreso dai difensori neroverdi. Al 25′ st altro cambio importante, entra bomber Iacovone al posto di un positivo Amoruso. Anche Mendolicchio modifica l’assetto della squadra inserendo in successione Loparco, Liscio e Palmieri. Il match entra nella fase cruciale con numerosi capovolgimenti di fronte. Ferrara su calcio di punizione al 38′ st colpisce di testa centrale nelle mani di Corcelli. Pochi minuti dopo il mancino di Ranieri, sempre su calcio piazzato, impensierisce il portiere avversario. Nel primo minuto di recupero dei tre concessi succede di tutto. L’arbitro assegna un calcio d’angolo contestato dalla Nuova Daunia. Nella prosecuzione, dopo la respnita della difesa, Bengoechea pennella un crossa dal lato destro trovando pronto Iacovone che insacca di testa a portiere battuto. Ultimi minuti di gestione del pallone e prima vittoria assoluta del consorzio del pallone garganico. Grande soddisfazione per i numerosi dirigenti capeggiati dal Presidente Triggiani, che hanno seguito con passione le sorti del match. Mister De Gregorio a fine partita si è detto abbastanza soddisfatto dei suoi, predicando attenzione in vista dell’insidiosa trasferta di Ordona: "Non ci abbattiamo dopo le sconfitte e non ci illudiamo dopo le vittorie. I tre punti sono importanti in vista di un campionato che si mostra molto equilibrato. Con un ambiente più sereno potremo lavorare al meglio. Ringrazio i ragazzi per l’ottima prestazione sfoderata".
 Il tabellino: Gargano Calcio Marconi – Nuova Daunia 1-0
 GARGANO CALCIO MARCONI: Falcone, Carretto, Mastromatteo, Ranieri, Regalino, Ferrara, Caputo (Bengoechea), Manuppelli (Russi), Cardone, Amoruso (Iacovone), Latorre. A disp. Di Gregorio, D’Aprile, Santucci, D’Avolio. All. Andrea De Gregorio
 NUOVA DAUNIA: Corcelli, Piscitelli, Palazzo, Umbrialio, Longo, Rosati, Magnisio (Loparco), Carpentieri, Annunziata (Liscio), Ognissanti (Palmieri) Bosco A disp Citarelli, Di Giuseppe, Dimitrio, Tucci. All. Romeo Mendolicchio
MARCATORI: 45′ st Iacovone(GC).
NOTE: Ammoniti Manuppelli (GC), Amoruso (GC), Regalino (GC), Ferrara (GC), Iacovone (GC), Palmieri (ND), Annunziata (ND); Spettatori circa 100.
 Leonardo Scirpoli


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright