The news is by your side.

Vertenza con l’Asl dei farmacisti proclamato lo stato di agitazione

13

Ieri, come preannunciato, si è tenuta l’Assemblea straordinaria dei Titolari di Farmacia di Capitanata. C’erano tutti, tutti tranne chi avrebbe dovuto dare risposte a domande che la categoria ha da tempo posto. Questo atteggiamento assolutamente latitante ha inasprito ulteriormente gli animi condizionando i toni, la discussione e le scelte dell’Assemblea. La totale mancanza di prospettive e di soluzioni nell’immediato, non può che determinare il blocco totale dell’assistenza farmaceutica su tutto il territorio provinciale.
Questo stato di cose ha certamente la sua paternità che non spetta a noi indagare,   ma qualcuno dovrà dare risposte a noi ed alla cittadinanza sul perché unicamente i farmacisti della provincia di Foggia subiscono questa realtà nell’intero ambito regionale.
L’Assemblea ha dato ampio, totale ed incondizionato mandato al Consiglio Direttivo di individuare ed attuare ogni e qualsiasi forma di contrasto a quanti stanno minando alla sopravvivenza delle Farmacie, dei titolari, delle loro famiglie, di tutti i collaboratori,  di tutto l’indotto.
L’Assemblea ha altresì deciso che trascorsi quindici giorni e perdurando questo stato di cose darà inizio alle prime azioni approvate, effettuando una prima giornata di chiusura  di tutti gli esercizi.
Chiediamo scusa alla cittadinanza per i disagi e le difficoltà che inevitabilmente si determineranno, specie in questa particolare stagione.
La soluzione non è più nelle nostre mani, abbiamo resistito sin quando possibile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright