The news is by your side.

Carcere foggiano, Capece: situazione drammatica

16

"Situazione drammatica". Non usa mezzi termini Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria – Sappe – per definire la condizione del carcere di Foggia. Capace ha visitato la struttura carceraria foggiana, dopo essere stato a Lecce, Taranto e Trani. Situazione al collasso, denuncia il segretario del Sappe, sottolineando il sovraffollamento del carcere di Foggia, 750 detenuti contro 370 posti letto. A tutto questo va aggiunto una forte carenza di personale, agenti di polizia penitenziaria ai quali vengono negati i diritti fondamentali, come ferie e riposi. "750 detenuti per 250 agenti è un rapporto deficitario che ci portiamo dietro anche a livello nazionale, dove mancano in organico 5500 poliziotti penitenziari – ha detto Capece. Il Governo dovrebbe dare dei grandi riconoscimenti agli agenti per i sacrifici che sta compiendo, soprattutto nella struttura foggiana dove si dovrebbero accendere i riflettori perchè qui c’è del personale integro – continua – personale onesto che lavora più di otto ore al giorno in silenzio offrendo sicurezza a tutti i cittadini". Secondo Capace, mancherebbe all’attivo circa il 30% degli agenti di Polizia Penitenziaria, così come previsto dalla legge del 2001, per rendere efficiente il carcere Dauno. "I colleghi – ha detto il segretario del Sappe – svolgono servizio con enormi sacrifici però sono sempre in prima linea. Abbiamo – ha chiosato – bisogno di più attenzione e più rispetto. Non si può chiedere sempre senza dare un aiuto a chi nell’istituto garantisce sicurezza".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright