The news is by your side.

La solidarietà della Provincia agli operatori turistici del Gargano vittime di atti intimidatori

19

“Gli imprenditori del Gargano non sono soli. L’Amministrazione provinciale è accanto a loro in questo difficile momento, in cui la recrudescenza di fenomeni criminosi e atti intimidatori sembra aver preso di mira gli operatori turistici, rappresentanti della più grande ed importante industria della provincia di Foggia, e assicura il massimo del proprio impegno perché anche in questa parte della Capitanata sia riaffermata con forza la cultura della legalità”.  Così Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, esprime la propria solidarietà agli operatori turistici di Vieste, in queste settimane ripetutamente vittime di atti intimidatori.
“Il grido d’allarme e d’aiuto che gli operatori turistici del nostro Gargano hanno lanciato alle istituzioni – aggiunge l’assessore provinciale al Turismo, Nicola Vascello – non cadrà nel vuoto. Siamo pronti a farci promotori di tutte le iniziative utili a combattere questa battaglia che è prima di tutto una battaglia culturale. Vogliamo offrire alla società civile del Gargano e di Vieste il nostro completo sostegno. L’attacco sferrato agli imprenditori del Gargano è infatti un attacco sferrato all’intera comunità provinciale, rispetto al quale non arretreremo di un passo. Queste pulsioni pericolose che paiono riemergere in maniera preoccupante potranno essere sconfitte soltanto se cittadini, istituzioni e operatori economici sapranno fare fronte comune. Soltanto se sapremo, insieme, stroncare sul nascere questi fenomeni”.
“Salutiamo positivamente le azioni messe in campo dall’Amministrazione comunale di Vieste – evidenza il presidente del gruppo consiliare del Popolo della Libertà a Palazzo Dogana, Paolo Mongiello – a cui vogliamo affiancare il contributo politico ed istituzionale della Provincia e del Consiglio provinciale. Colpire gli operatori turistici del Gargano significa colpire quello che si configura come il settore trainante della nostra economia. Non assisteremo inermi alla lettura di questo vero e proprio bollettino di guerra, ma saremo al fianco della comunità di Vieste e degli imprenditori che sono impegnati quotidianamente nella promozione e nella valorizzazione della Capitanata, per tutelare la sicurezza e l’economia di questa parte del nostro territorio”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright