The news is by your side.

I PUNTI DI VISTA SULL’ATLETICO VIESTE…..

17

Commentare una partita della propria squadra non è compito facile per nessuno, nell’esprimersi bisogna essere equilibrati, a volte anche critici per dare al lettore la possibilità di esprimere la propria opinione. La gara di domenica scorsa tra Ascoli Satriano ed Atletico Vieste è stata commentata in tutti i modi con opinioni diverse:
CHI ha definito il Vieste stratosferico e penalizzato solo dall’arbitro,
CHI ha commentato la gara in modo fazioso al limite dell’irritazione,
CHI ha parlato solo dell’arbitro Giovanni Ayroldi di Molfetta come unico responsabile di questo pareggio con l’Ascoli Satriano,
CHI ha fatto una valutazione della partita a 360° sostenendo che l’Atletico Vieste non ha saputo concretizzare una supremazia sterile sfociata poi col calo fisico finale che ha visto l’arrembante ritorno dell’Ascoli Satriano.

GLI ARBITRI: nessuno è contento degli arbitri, tutte le settimane ci sono le rimostranze delle società per i torti subiti, l’Atletico Vieste ufficialmente non l’ha mai fatto e questo per volontà del patron Lorenzo Spina Diana, un comportamente signorile che forse diventa pure incomprensibile a volte.
RIGORI: difficilmente una squadra corretta come l’Atletico Vieste merita nella circostanza un trattamento palesemente provocatorio come quello messo in atto dal Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta che sembra avere con la squadra viestana un conto in sospeso molto personale.
Al Vieste sinora gli sono stati fischiati contro cinque rigori contro e tre di questi li ha decretati il Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta con una determinazione inaudita.
Ad Ascoli Satriano le immagini televisive trasmesse da Teleregione hanno dimostrato in modo inequivocabile che il Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta ha sbagliato la partita e tutti gli episodi hanno penalizzato solo il Vieste.
Sul vantaggio di 1 – 0 per il Vieste c’è stato un rigore netto su Maurizio Gentile che il direttore di gara ha valutato diversamente, a suo avviso c’è stata una simulazione del giocatore viestano mentre le immagini televisive hanno dimostrato il contrario, poi due rigori concessi ai padroni di casa di cui uno molto dubbio sono stati concessi senza esitazioni.
Un comportamento quello del Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta molto deplorevole e meritevole di approfondimento da parte degli Organi Istituzionali preposti, la Società dell’Atletico Vieste non ha inteso protestare per le vie ufficiali ma che gli addetti ai lavori sappiano degli errori commessi dal Sig. Ayroldi di Molfetta che a questo punto non deve godere di alcun privilegio.

FRANCO CINQUE: continua nella sua imbattibilità, ben 27 turni senza sconfitte, 17 gare quelle della passata stagione compreso le 4 partite delle finali play-off e 10 gare quelle di quest’anno comprese le 4 di Coppa Italia.
Numeri che premiano il lavoro del tecnico sipontino che oltre ad essere un grande preparatore atletico si è riscoperto un grande motivatore di questa squadra sempre ai vertici della classifica

VINCERE il campionato senza alibi, questo il difficile compito affidato a mister Franco Cinque alla sua prima esperienza da allenatore, 19 partite di campionato hanno prodotto con la sua gestione Franco Cinque: 10 vittorie e 9 pareggi, solo 2 vittorie esterne, Vieste che soffre di pareggite esterna quasi cronica, il suo dominare le gare in trasferta molte volte è sterile, gli avversari sembrano spietati quando sfruttano al meglio gli errori tattici del Vieste.
Il pareggio conquistato contro l’Ascoli Satriano (avversario davvero mediocre)..potrebbe essere motivo di riflessione per tutti, Franco Cinque per ora ha dimostrato di non essere un “perdente”..e spera tanto di essere un “vincente”…..

                                               Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright