The news is by your side.

Ritrovata e salvata un’aquila in località Gioia a Vieste

16

Strano a dirsi, ma, aggiungiamo noi, angoscioso farlo notare. Grazie alle normative di tutela della natura garganica siamo abituati da alcuni anni a incontrare poiane, ovvero volatili rapaci molto simili ad aquile, che facilmente attraversano i nostri sentieri boschivi.

Ma non  ci aspettavamo che anche le aquile, che preferiscono alture ben diverse da quelle garganiche, potessero essere presenti tra le specie della nostra fauna selvatica. Un esemplare di aquila ferita infatti, anche se di piccole dimensioni, è stato ritrovato ieri in località Gioia a Vieste, ferito perché qualche cacciatore ha preferito puntare il grilletto verso questo esemplare protetto ed innocuo per le persone. Fortunatamente il volatile, prontamente visitato dal Dottor Gianni Muscarella del Servizio veterinario di San Severo, responsabile per la fauna selvatica, è stato giudicato in discrete condizioni e non in pericolo di vita.
Dopo i primi controlli  il rapace è stato affidato all’Osservatorio Faunistico della Provincia di Foggia, operante presso l’Oasi Lago salso di Manfredonia, per i successivi accertamenti e le cure del caso.
Affidiamoci al buon senso civico perché scempiaggini simili non abbiano più a ripetersi, ma auguriamoci anche che le aquile possano essere annoverate ben presto come frequentatrici dei nostri luoghi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright