The news is by your side.

PD Puglia, la situazione si sblocca : Blasi segretario

22

Si è sbloccata la situazione del Pd in Puglia, dove il voto delle primarie non ha dato la maggioranza assoluta a nessuno dei tre candidati in campo. A Sergio Blasi, candidato della mozione Bersani che ha raccolto poco più del 49% dei voti, è arrivato il riconoscimento del candidato della mozione Franceschini, Guglielmo Minervini, assessore regionale che ha preso più del 20% dei voti. Dopo giornate di tensioni e mentre il riconteggio dei voti per l’assegnazione dei delegati al congresso non è ancora ultimato, Minervini ha invitato ‘a mettere la parola fine’ alla disputa, riconoscendo che ‘Sergio Blasi è il segretario del Pd pugliese. Lo ha scelto il popolo delle primarie’. E’ arrivata a ruota anche la disponibilità del segretario uscente, Michele Emiliano, detentore del 30% dei consensi. Emiliano ha affermato che Sergio Blasi ‘può essere votato da tutti noi ed eletto segretario nell’assemblea regionale’. ‘Ha le qualità per interpretare con saggezza il momento politico nel quale si trova – ha detto – e per parlare da segretario nelle prossime ore, formulando la sua proposta politica alle mozioni che sono pronte a sostenerlo’. Blasi ha incassato subito il sostegno di Minervini, esprimendo ‘vivo apprezzamento’ per la sua dichiarazione e annunciando per le prossime ore ‘una iniziativa finalizzata a promuovere il concorso di tutte le energie e di tutte le personalità attorno al progetto comune, a cominciare da Guglielmo Minervini e Michele Emiliano’. ‘Eserciterò la responsabilità che il popolo delle primarie mi ha affidato – ha concluso – con spirito unitario nell’interesse del Pd di Puglia’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright