The news is by your side.

Attentato al giornalista Lannes ignoti gli bruciano l’auto

16

Il direttore di Terranostra, giornale online, sotto attacco. Secondo rogo in pochi mesi: «Sono vivo solo perché adotto precauzioni. Istituzioni silenti e assenti».

 

Un altro attentato incendiario nei confronti del giornalista Gianni Lannes. Un incendio ha distrutto la scorsa notte ad Orta Nova la sua automobile. Lannes è direttore del giornale on line «Terranostra» e si è spesso occupato delle organizzazioni criminali attive in Puglia per diversi giorni come giornalista freelance. A quanto si spiega nel sito del giornale, si è trattato di un «ennesimo attentato incendiario di stampo mafioso». Per i carabinieri, che si stanno occupando della vicenda, non sono ancora chiarite le modalità dell’incendio.
IL PRECEDENTE – Già il 2 luglio scorso fu data alle fiamme un’automobile del giornalista. L’8 luglio è stata presentata un’interrogazione parlamentare dal deputato Leoluca Orlando. Il giornalista ha denunciato a più riprese di aver subito tre attentati e una minaccia di morte in quattro mesi. I nomi dei collaboratori di Terranostra, tutti giovani giornalisti, tenuti riservati per tutelarne l’incolumità. «Siamo vivi – scrive malinconicamente Lannes nelle pagine del suo giornale – solo perché adottiamo delle precauzioni. Le istituzioni sono silenti e assenti».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright