The news is by your side.

Monte S. Angelo: “la variante” delle polemiche

27

Passa la variante urbanistica che permetterà di ampliare la cubatura di alcune case nel quartiere Carmine di Monte Sant’Angelo. Si tratta di casette tipiche, basse e bianche, anche a schiera. Grazie alla variante, sarà, dunque, possibile costruire nuovi piani su quelli già esistenti, ma anche accorpare alcune di queste casette. La manovra urbanistica ha preso il via dall’ istanza di un privato, Domenico Ciuffreda, che, pero’, è anche assessore comunale ai lavori pubblici. Ciuffreda aveva presentato la richiesta per ottenere la variante e sopralevare le case di sua proprietà. L’operazione è stata criticata dalle opposizioni che parlano di sfregio all’identità culturale del quartiere. Legambiente preannuncia ricorso al Tar.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright