The news is by your side.

Quasi senza società, difficile parlare di calcio

16

Situazione più che mai critica in casa Foggia, una “canzone” che ormai va avanti dall´inizio del campionato. Ciò che maggiormente preoccupa a questo punto non è neanche più la prestazione della squadra o detto in parole povere il calcio giocato, ma la situazione è a dir poco disastrosa a livello societario. Ancora un comunicato è stato divulgato in settimana da quello che è rimasto della società rossonera, teoricamente quattro su otto soci; poche parole ma fin troppo chiare e dirette: “ o entro Giugno arriva una mano dal punto di vista economico o chiudiamo battenti”. Parole che feriscono i “pallonari” di Foggia, che “uccidono” i veri tifosi dei colori rossoneri, che intristisce ulteriormente chi ormai in questa città non ci vede più nulla di positivo, non c´è più ambizione, si vivacchia e con questo fare in tutti i campi, sarà una lenta agonia verso la totale anonimia, anzi no, nei Tg nazionali per qualcosa viene ancora ricordata la nostra città, la delinquenza.

Difficile quindi parlare di calcio in tutto questo, ma continuare a lamentarsi o a “piangersi addosso” non produrrà di certo alcun effetto, o da soli noi foggiani salviamo la nostra “casa” o non ci sarà nessun “messia” a tirarci fuori dalla “melma”! E allora basterebbe fare tante piccole e facili cose per riportare una situazione perlomeno a livelli accettabili, brevi esempi? Dare un minimo di eleganza e tenere al quartiere in cui ci si abita, gettare le nostre immondizie non a terra, ma negli appositi contenitori, provare ad essere più civili alla guida, negli uffici pubblici (compreso gli addetti ai lavori), cercare di rispettare le regole ed il prossimo, che sia un laureato o meno e perché no, lottare e dare sempre il massimo in campo voi undici che indossate la maglia del Foggia, è vostro dovere farlo ora che rappresentate la nostra città a livello sportivo; siete sotto gli occhi di tutti e giocare con sufficienza farebbe male prima di tutto a voi stessi, alla vostra carriera, al vostro futuro. Con questo concludo dicendo che “maltrattare la nostra città e come farlo direttamente a noi stessi”. Avevo detto che sarebbe stato difficile parlare di calcio, quando mancano le basi per poterlo fare e infatti non ci sono riuscito, se non con piccoli accenni. Dipenderà da noi stessi, a partire dalla classe imprenditoriale locale, se potremo presto riprendere a parlarne liberamente e spensieratamente.

Il match avrà inizio alle ore 14.30 e sarà diretto dal sig. Roberto Bagalini di Fermo, coadiuvato dagli assistenti Matteo Guiducci di Rimini e Alberto Bordini di Faenza.

PROBABILI FORMAZIONI

Foggia (4-2-3-1): Bindi, Carbone, Burzigotti, Cuomo, Micco, Velardi, D´Amico, Di Roberto, Mancino, Quadrini, Salgado. All. Porta

Portogruaro (4-3-1-2): Rossi, D´Alterio, Siniscalchi, Madaschi, Gotti, Scozzarella, Vicente, Espinal, Cunico, Bocalon, Altinier. All. Calori

fonte – [Foggiacalciomania.comGian Franco lo Muzio]


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright