The news is by your side.

Verso le Regionali 2010/ Il candidato Pdl? Fitto: dipende da ciò che fa il Pd con Vendola

24

«C’è un’ipotesi che è quella dell’ufficializzazione di un nostro candidato. La seconda, per la quale mi sto spendendo, è quella di un’ipotesi di alleanza con l’Udc. L’ufficializzazione di una candidatura di Vendola rappresenta anche un pò, lo dico fuori dal politichese, un bivio. Dobbiamo capire in queste ore cosa farà il Partito democratico». Lo ha affermato il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, a margine della prima riunione del direttivo regionale del Pdl a Bari, a proposito della questione candidature alla Presidenza della Regione Puglia. Secondo Fitto se il Pd «farà prevalere all’interno la linea di chi sostiene che Vendola sia un ingombro, oppure prevarrà la linea di quella parte di Partito Democratico che ritiene necessario sostenere Vendola. Il tema -ha insistito – è qui, e da qui si svilupperà, ritengo, un dibattito conseguente sul quale io non mi esprimo». «Però, non vorrei che si aprisse un altro fronte di polemica, perchè – ha spiegato – il presidente Vendola, ieri ha avuto una stizza, una reazione alle mie dichiarazioni, ma io ho letto ad alta voce i giornali, cioè l’Idv che dice Vendola non va bene, deve ritirarsi, il Pd che non sostiene Vendola. Quindi, insisto su questo -ha aggiunto Fitto – ci troviamo di fronte ad un forse grosso ingombro per il centrosinistra, non certamente per noi, che corrisponde al nome dell’attuale presidente della regione».

Secondo Fitto, questo è un di fatto, poi Vendola «può rispondere con una serie epiteti come di regola fa, ma io faccio una considerazione politica, che forse comprendono anche i bambini».

«Io – ha proseguito il ministro Fitto – non partecipo ad alcun dibattito collegato ai nomi, ribadisco che nel colloquio che ho avuto con il presidente Casini abbiamo parlato della possibilità di individuare un terreno comune di confronto tra l’Udc e il Pdl, ci siamo lasciati in forma interlocutoria, verificheremo l’evoluzione nei prossimi giorni. Non si è parlato di nomi perchè non era questo il punto all’ ordine del giorno».

Quella del magistrato « Dambruoso è un’ipotesi di prestigio – ha ribadito Fitto – alla quale guardiamo con la massima attenzione e sulla quale lavoreremo nei prossimi giorni e mesi perchè riteniamo possa essere un’ottima opportunità per la nostra coalizione e per questa Regione. Vedremo come si svilupperà il dibattito».

A proposito della candidatura del presidente di Confindustria Puglia, Nicola De Bartolomeo, per il Pdl, Fitto ha dichiarato: «se dovessi tornare a rileggere i giornali o a risentire i servizi televisivi di questi giorni ne leggo e ne sento tante, perchè siamo di fronte ad un elenco innumerevole di persone che vengono lanciate e che durano qualche ora sui giornali e, poi, in presenza di una serie di incontri, riunioni, alle quali avrei partecipato pure io» e non vere. Su questo, «mi confronto spesso con il presidente Berlusconi, i candidati – ha concluso Fitto – non si indicano in questo modo. Noi stiamo lavorando per un percorso chiaro, lineare che prevede dei passaggi adeguati e quindi, credo sia inutile continuare con questo stillicidio fatto di riunioni, incontri e cene, del tutto infondati».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright