The news is by your side.

Turismo Religioso/ AUREA inaugura Vendola

17

Stamane l’apertura del salone e primo workshop della Cei. Alla manifestazione nel quartiere fieristico partecipano tour operator da tutto il mondo. OndaRadio seguirà in diretta la prima giornata.

 

La fiera di Foggia apre stamane i battenti ad «Aurea» la borsa internazionale del turismo religioso e delle aree protette, sesta edizione di un evento specializzato che richiama, tour operator ed espositori dall’Italia e da numerosi paesi dall’estero. I numeri di «Area» anche ciuest’anno appiono rilevanti: 92 tour operator internazionali, 47 rappresentanti di Cral (i centri ricreativi aziendali), 7 regioni, agenzie di viaggio, incaricati diocesani oltre ai 120 espositori per un indotto complessivo che supera le trecento persone coinvolte nella “tre- giorni” foggiana. Poi ci sono gli operatori che partecipano ai due workshop previsti oggi e domani che costituiscono il piatto forte della rassegna.
Il salone verrà inaugurato stamane (ore 10, ingresso viale Fortore) dal governatore Nichi Vendola, con lui l’assessora regionale al Turismo, Magda Terrevoli. Il programma della giornata prevede due appuntamenti centrali: il convegno (ore 11.30) “Sulle strade dell’uomo e dello spirito” in collaborazione con la Cei – Ufficio Nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport che vedrà la partecipazione di monsignor Francesco Pio Tamburrino, vescovo di Foggia-Bovino, di monsignor Pasquale Sifia coordinatore Santuari d’Italia e di don Mario Lusek ufficio Cei per il turismo. Alle 14 è previsto l’inizio lavori del workshop nazionale con l’incontro fra domanda e offerta (fino alle ore 18). Nuovo appuntamento alle 14.30 con il work lab “Sulle strade dell’uomo e dello spirito” (sempre in collaborazione con la Conferenza episcopale italiana). Alle ore 17 è inoltre in programma la presentazione “Millennium 1011-2011”, le celebrazioni del millennio dell’Abbazia benedettina della Santissima Trinità di Cava de’ Tirreni (a cura del Comune di Cava de’ Tirreni). Il turismo religioso muove ogni anno milioni di persone in tutto il mondo. L’Italia è la culla di questo business alimentato ogni anno da un flusso inarrestabile di visitatori presenti nei maggiori luoghi di culto come anche in quelli meno conosciuti e che proprio in un salone come «Aurea» possono ottenere una vetrina e un palcoscenico ideali. Oltre che favorire l’incontro fra domanda e offerta, la Borsa «vuole favorire ed allargare – si legge in una nota – un movimento che rappresenta un formidabile volano di sviluppo economico e culturale per tutti i territori coinvolti».
Centrale dunque lo svolgimento dei due workshop con le proposte degli operatori specializzati ai più importanti «decision maker» del turismo religioso: un segmento di operatori, mirato ed esclusivo e spesso fuori dal circuito delle altre fiere di turismo. Il workshop con i buyer internazionali — circa 100 tour operator specializzati selezionati dall’Enit provenienti da tutta l’Europa e da paesi extraeuropei tra cui Australia, Brasile, Canada, Filippine, Argentina, Usa, Messico, India e per la prima volta dalla Corea del Sud — è in programma domani.
Tra i tour operator italiani si segnala la presenza di Unitalsi, Brevivet, Opera Napoletana Pellegrinaggi, Eteria Viaggi, Kharisma Re, Seppi Tours, APM Group, Bisanum Viaggi. Tra gli operatori stranieri si segnalano due importanti tour operator polacchi — Ivotrans e Copernicus Viaggi—la Lot linee Aree Polacche, il tour operator tedesco Riccioli Travel, gli enti per la promozione del turismo di Israele, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, nonchè della Prefettura di Kavala (Macedonia). Tra gli stand anche la compagnia Darwin Airline che collega l’aeroporto Gino Lisa con Milano Malpensa, Torino e Palermo. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright