The news is by your side.

Verso le Regionali 2010/ Emiliano: necessaria alleanza con Udc Nichi dica il candidato

18

Il nome per la sua successione «deve farlo Vendola». Michele Emiliano, sindaco di Bari e in lizza per candidarsi a governatore della Puglia invita tutti alla “generosità” e assicura che «il rebus della Puglia non è irrisolvibile». In un’intervista ad un quotidiano nazionale, Emiliano avverte: «Con i pasticci che stiamo combinando, io e Vendola senza Udc e Idv arriviamo al 30 per cento. Se non vogliamo perdere Bari e la Puglia uno deve sacrificarsi; o Vendola o Emiliano o D’Alema».

«Tutti vogliamo tenervi Vendola, a cominciare da D’Alema. E se l’Udc avesse accettato Nichi il problema sarebbe stato risolto. Ma come noi non possiamo dire sì a Adriana Poli Bortone che è una bravissima amministratrice ma è una ex missina, così l’Udc non può votare il rivoluzionario gentile che governa la Puglia», spiega Emiliano.

«E’ inutile dire che se Vendola in questa fase facesse un nome possibile, in cinque minuti la questione sarebbe risolta». Insomma, osserva il primo cittadino di Bari: «Un terzo candidato è la via d’uscita». Emiliano per esempio vedrebbe bene «un ticket Vendola e Poli Bortone, ma Casini mi ha detto che perdo tempo». «Si deve per forza fare l’alleanza con l’Udc, sennò fallisce lo schema congressuale con cui Bersani ha vinto le primarie. Ecco perché chiedo generosità», dice ancora Emiliano. Quanto all’ipotesi di primarie tra lui e Vendola replica: «Non è possibile mettere due fratelli uno contro l’altro. Allora è meglio fare testa o croce».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright