The news is by your side.

Foggia/ XIX rapporto sull’immigrazione, ecco i dati

21

Sono 16.933 gli stranieri residenti in provincia di foggia. Un dato, fermo al 31 dicembre 2008, che segnala un aumento considerevole rispetto al 2007, pari al 20,5%. L’aumento è determinato anche dai nati in Italia da genitori stranieri.  Nel 2008 sono nati in Capitanata 218 bambini. Questi dati vengono fuori dal XIX dossier Caritas/Migrantes sull’Immigrazione, presentato a Palazzo Dogana. La lettura attenta del rapporto fa emergere un altro aspetto importante nell’analisi del fenomeno migratorio in Puglia: la stretta collaborazione tra immigrazione e bisogno di collaboratrici e assistenti familiari . Non a caso la componente femminile straniera in Puglia ha raggiunto il 52,2% che sale al 52,5% in provincia di Foggia. Nel 2008 la Capitanata, che ha visto moltiplicare negli anni il numero di assunzioni, pur rimanendo la prima provincia pugliese, presenta nel 2008 un forte calo soprattutto nell’ambito dei nuovi assunti. Dai 12.555 del 2007, si è passati ai 5.916 del 2008. A prevalere sono sempre il settore industriale e quello dell’agricoltura. Il binomio immigrazione-lavoro continua però ad assumere diversi volti. La Puglia è coinvolta nel primo processo in Europa per riduzione in schiavitù sul lavoro e le campagne del foggiano sono quelle che per ogni stagione di raccolta accolgono circa 15mila braccianti stranieri impegnati nella raccolta del pomodoro. Interessante anche il dato sulle iscrizioni a scuola . La provincia di Foggia, con il suo 21,6% di iscritti, è seconda soltanto a Bari. Gli stranieri tra i banchi sono prevalentemente romeni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright