The news is by your side.

Dopo le trattative fallite per il Gallipoli e il Bari, la società bitontina Meleam vuole il Foggia

19

L’ad Bacco chiama uno dei soci rossoneri: «Si può fare».

 

 Per il momento è solo un contatto telefonico, in fu­turo chissà. La Meleam — azien­da che, come cita il sito ufficiale, offre un servizio globale alle im­prese nel campo della sicurezza nei luoghi di lavoro e della ge­stione e certificazione aziendale — adesso punta al Foggia. Dopo un primo tentativo la scorsa esta­te con il Gallipoli (serie B) e quel­lo recentissimo con il Bari (serie A), la Meleam continua a salire geograficamente ma fa un passo indietro come categoria. A sotto­lineare l’interesse per il Foggia, oggi relegato nella parte bassa del campionato di Prima divisio­ne (ex serie C1) è l’amministrato­re delegato Pasquale Bacco: «Sia­mo entrati con una piccola quo­ta nel Bologna — la notizia è sta­ta diffusa domenica scorsa — ab­biamo cercando di acquisire il Bari — ma Matarrese ha rifiuta­to l’offerta — ma ci interessa an­che il Foggia». E che l’interesse della Meleam sia concreto lo di­mostrano le confidenze di Bac­co: «Lunedì sera c’è stato un con­tatto telefonico con l’avvocato Roberto Scirano, uno dei soci del Foggia, per valutare l’ipotesi di acquisizione della società. Il col­loquio è stato molto proficuo, an­che se non abbiamo parlato di ci­fre, e credo che alla telefonata se­guirà un incontro nei prossimi giorni. Diciamo che per il mo­mento non c’è nulla di concreto, in futuro vedremo». Bacco, che precisa che la Mele­am non è interessata a una parte­cipazione ma solo all’acquisizio­ne dell’intero pacchetto aziona­rio. «Tra poco nascerà la Meleam Sport — spiega Bacco illustran­do il progetto della Meleam Ita­lia per il calcio — che si occupe­rà, appunto di sport. Foggia è una piazza dal passato glorioso e facciamo fatica a capire il perché sia nelle categorie inferiori. Se la cosa dovesse andare in porto, ma oggi è ancora tutto da defini­re, cercheremo ovviamente di ri­portare il Foggia in alto». Se so­no rose…

Lino Zingarelli
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright