The news is by your side.

Reinserire i detenuti nel sociale: intesa a Foggia

16

In collaborazione con i volontari di ‘San Gaspare’.

 

È stato sottoscritto, presso la Sala Giunta di Palazzo Dogana, il protocollo d’intesa tra la Provincia di Foggia, l’Ufficio esecuzione penale esterna di Foggia e l’associazione San Gaspare di Foggia riguardante il progetto relativo al recupero ed al reinserimento sociale di persone coinvolte in attività criminose.

La convenzione avrà lo scopo di promuovere azioni concordi di sensibilizzazione nei confronti della comunità locale rispetto al sostegno e al reinserimento di soggetti in esecuzione penale; promuovere la conoscenza e lo sviluppo di attività riparative a favore della collettività; favorire la costituzione di una rete di risorse che accolgono i soggetti in esecuzione di pena che abbiano aderito ad un progetto riparativo.

La convenzione, della durata di un anno, impegna l’ufficio di esecuzione penale esterna a collaborare con la Provincia di Foggia e l’associazione San Gaspare per sensibilizzare l’ambiente in cui i condannati saranno inseriti; verificare con cadenza periodica con l’Uepe ed il condannato l’andamento dell’inserimento per valutare l’opportunità di eventuali variazioni dell’attività, la sua prosecuzione o l’eventuale interruzione; comunicare trimestralmente all’Uepe la presenza del condannato; segnalare tempestivamente eventuali assenze, inadempienze o comportamenti non idonei del condannato; rilasciare al soggetto in esecuzione di pena un attestato relativo alla durata e tipologia di attività prestata.

“Il recupero ed il reinserimento sociale di persone coinvolte in attività criminose passa anche attraverso la partecipazione di istituzioni ed associazioni al fine di sostenere la costruzione di legami sociali improntati alla legalità – ha evidenziato l’assessore provinciale alle Politiche Sociali, Antonio Montanino. – Obiettivo del progetto, dunque, è quello di offrire a questi cittadini una possibilità di riscatto svolgendo attività in favore della collettività, di quella stessa società dalla quale, attraverso l’attività criminale, si sono esclusi ma in cui hanno la possibilità di rientrare come risorsa utile.

La Provincia di Foggia, dunque, si mostra ancora una volta attenta a queste tematiche promuovendo una ulteriore iniziativa volta al recupero sociale dei detenuti”. Alla firma della convenzione hanno partecipato, oltre all’assessore provinciale alle Politiche Sociali, Antonio Montanino;

il direttore dell’Ufficio esecuzione penale esterna di Foggia, Nazareno Mancusi; la referente di Foggia per la Giustizia riparativa, Vincenza Rainone; il capo-area dell’Ufficio educatori del carcere di Foggia, Eleonora Arena; la vicedirettrice del carcere di Foggia, Simona Vernaglione; il vicepresidente dell’associazione “San Gaspare”, 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright