The news is by your side.

Riparto sanitario, Finanziaria e la legge elettorale in Regione

18

Settimana decisiva per tenuta dei conti e dei partiti.

 

Settimana pregna di appuntamenti e scadenze per la Regione Puglia (direttamente e di riflesso per le decisioni del Governo centrale): riparto del fondo sanitario nazionale, due giorni di Consiglio regionale anche sulla legge elettorale e Finanziaria.

RIPARTO- Dopo il raggiungimento dell’intesa sul Patto per la Salute, la Conferenza delle Regioni è impegnata con il Governo su quella per i criteri di riparto del FSN. Il presidente, Vasco Errani, s’è detto certo che “prevarrà il senso di responsabilità, unitarietà e solidarietà che fino ad oggi ci ha contraddistinto.

Seguiremo con attenzione il dibattito in Parlamento sulla Finanziaria ed attendiamo che arrivi quanto prima in Conferenza il Dpcm sui nuovi livelli essenziali di assistenza. Aspettiamo, infine, un celere sblocco da parte del Cipe dei Piani Attuativi Regionali, legati alla quota del Fas”.

La proposta di riparto del Governo prevede per la Puglia lo stanziamento di 6 miliardi e 809 milioni di euro (+23 milioni rispetto al 2009) e per la Lucania quello di un miliardo e 2mln di euro. La Regione più penalizzata è invece la Calabria, con 50 milioni in meno. (onde evitare dibattiti imbarazzanti in Consiglio nella stessa coalizione).

Gli incontri (e soprattutto gli scontri) tra piccoli e grandi partiti sono già cominciati nella settimana appena conclusa. Bisogna trovare un accordo sulla soglia di sbarramento al 2 o al 4%. Importante il sostegno di piccole realtà politiche al presidente uscente.

Se la soglia non dovesse essere abbassata rispetto al 4% (voluto anche dal Partito Democratico), infatti, sarebbe nullificato il loro apporto. La prima occasione in cui verrà applicata sono le elezioni regionali.

Il Consiglio è convocato anche per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2010. Il capogruppo di Fi e Pdl, però, ha stigmatizzato con disappunto che a ieri sera la Giunta non aveva ancora trasmesso alcun atto (dati contabili, articolato, relazione dell’assessore) ai consiglieri di opposizione.

FINANZIARIA- Presentata in Commissione Bilancio alla Camera, contiene un maxi emendamento molto discusso. All’interno è infatti previsto il rimborso ai Comuni per l’abolizione dell’imposta sugli immobili come prima casa. Il Governo ha stanziato 156 milioni di euro in più per il 2008 e 760 dal 2009.

Nel maxi emendamento, anche la tabella di riparto dei fondi dello scudo fiscale (2,2 miliardi di euro), gli sconti fiscali alle banche che aderiscono alla moratoria sui crediti delle piccole e media imprese ed il differimento del versamento di quota degli acconti Irpef da novembre a giugno prossimo.

LEGGE REGIONALE Mercoledì e giovedì una due giorni di Consiglio regionale molto attesa. Nella seconda data di convocazione, infatti, si discuterà della legge regionale. Poco prima dell’appello, alle 10.30, è stata convocata una riunione del centrosinistra per trovare un accordo che ‘blindi’ la delibera
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright