The news is by your side.

Verso le Regionali 2010/ Il segretario Pd fa marcia indietro: “Vendola rinuncia”

19

Dopo avergli dato via libera qualche settimana fa alla corsa per la presidenza della Regione Puglia, il Pd cambia rotta e ora, con il suo segretario regionale, Sergio Blasi, rivolge al Governatore Nichi Vendola un duplice invito: rinuncia all’autocandidatura, annunciata nelle scorse settimane, e ricerchiamo insieme il candidato che possa consentire l’allargamento dell’alleanza del centrosinistra a Udc e Idv in modo da poter impedire che a marzo la destra torni a guidare la Regione. L’appello a Vendola Blasi lo rivolge in modo indiretto, con una lunga lettera ai ‘Democratici di Puglia’, diffusa mentre nelle stesse ore partiti e formazioni della sinistra rinnovavano al governatore il loro appoggio incondizionato. Blasi chiede a Vendola un gesto di generosità: «Individuare insieme a me – dice – al Pd una personalità che raccolga la sua storia e la stagione di cui insieme al Pd, al centro sinistra e a tanta parte della gente pugliese è stato protagonista». «Ora – afferma – è necessario».

Nella lettera Blasi richiama tutti i meriti della giunta Vendola nei diversi settori, dalla difesa del territorio all’energia, al lavoro giovanile, persino dalla sanità, pure attraversata da polemiche e da inchieste giudiziarie. Ma ora la questione è vincere le elezioni, afferma Blasi. «L’Udc e l’Idv – dice – decisivi partner di questa rinnovata stagione di cambiamento, in Puglia come nel resto delle regioni in cui si andrà al voto, ci chiedono discontinuità, ponendo al presidente Vendola la richiesta di un passo indietro per la guida di questa nuova stagione. È chiaro a tutti, per primo al Presidente Vendola, che senza una nuova alleanza che contempli anche l’Udc il rischio di interrompere qui questo processo è assai concreto». Da qui la richiesta al governatore di tornare sui propri passi «per rilanciare più avanti e con più forza il progetto della Puglia migliore».

Il Partito democratico – conclude Blasi – «dopo aver provato in tutti i modi a costruire intorno alla figura del presidente Vendola l’alleanza per il Sud, oggi chiede con forza proprio a lui di costruisce le condizioni migliori per la vittoria. L’Udc e l’Idv ci chiedono di rendere disponibile una nostra personalità che renda concreta questa nuova coalizione».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright