The news is by your side.

Crisi agricola: il 15 dicembre nuova manifestazione

14

Mutui da pagare, fornitori da liquidare e dal Governo le risposte che arrivano per la crisi del mondo agricolo sono tutt’altro che soddisfacenti.

Pochi, secondo le associazioni degli agricoltori, i soldi messi a disposizione della Finanziaria per il rifinanziamento del Fondo di Solidarietà Nazionale. "Sono soldi – afferma Lionello Solimando, UGL Coltivatori -che vengono distratti da quelli stanziati dall’art. 68 del Regolamento Comunitario che prevede, tra le altre cose, premi per gli agricoltori che usano determinati piani colturali. Si tratta- prosegue Solimando – di utilizzare fondi europei e non finanziamenti erogati direttamente dallo Stato. Il Governo ha trovato i soldi necessari al rinnovo degli incentivi per la rottamazione delle auto per sostenere la Fiat, mentre gli agricoltori – conclude Solimando – ancora aspettano di ottenere, innanzitutto, quella moratoria che chiedevamo, ossia, la sospensione delle scadenze e delle procedure esecutive." Intanto, il prossimo 15 dicembre le organizzazioni agricole hanno organizzato una grande mobilitazione nazionale. Trattori provenienti da tutta Italia, sfileranno a Roma, davanti a Montecitorio, sede della Camera dei Deputati e al Ministero delle Politiche Agricole.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright