The news is by your side.

Antincendio: “Spegni l’ignoranza”, via al bando. Il parco si prepara per la stagione estiva 2010

27

Rimane sempre altissima l’attenzione del Parco Nazionale del Gargano sul tema degli incendi, perché non si può abbassare la guardia dopo i famigerati incendi del luglio 2007. E’ appena partito il progetto “Spegni l’ignoranza” del Parco Nazionale del Gargano per attività di monitoraggio, prevenzione e primo intervento in relazione agli incendi boschivi nell’area protetta durante la prossima stagione estiva. E’stato infatti pubblicato il bando, il cui termine ultimo per partecipare alla selezione scade il prossimo 15 dicembre. “Il Parco Nazionale del Gargano si rivolge alle organizzazione di volontariato riconosciute secondo la normativa vigente e dotate di personale con adeguata preparazione professionale e di certificata idoneità fisica nelle attività di monitoraggio, prevenzione e primo intervento antincendio”, spiega il commissario dell’ente Giandiego Gatta. Chi si occuperà di curare e dare attuazione al progetto “spegni l’ignoranza” dovrà pertanto assicurare attività di avvistamento organizzato con personale a terra, munito di attrezzature necessarie all’avvistamento e successiva pronta comunicazione alle sedi operative del CTA (Centro Territoriale Ambiente) del Corpo Forestale dello Stato. Il servizio dovrà avere una copertura oraria di due turni cioè dalle 8 del mattino alle 8 di sera, tutti i giorni della settimana compresi i festivi. E così durante l’estate 2010 ci sarà una ronda che perlustrerà le zone più a rischio dell’area protetta a bordo di un fuoristrada ed il personale sarà dotato dei cosiddetti D.P.I. (dispositivi di protezione individuali) necessari ed indispensabili per un pronto intervento in caso di piccoli focolai, in attesa appunto dell’arrivo di ulteriori soccorsi che dovranno essere prontamente allertati dalla stessa squadra. L’attività avrà una copertura temporale di 61 giorni naturali e consecutivi (prorogabili su richiesta dell’ente Parco) partendo dal 1 luglio per arrivare al 31 agosto. Come si ricorderà il Parco Nazionale del Gargano si estende per 121 mila ettari ed è uno dei parchi più antropizzati d’Europa poiché vi risiedono oltre 200 mila abitanti distribuiti in diciotto comuni. “Proteggerlo con tutti i mezzi possibili dai piromani e dai criminali è un nostro sacrosanto dovere al quale non dobbiamo mai abdicare” osserva Gatta. “Il buon Dio”, ha poi concluso il commissario, “ci ha donato eccellenze naturalistiche e paesaggi incantevoli che noi dobbiamo custodire con cura per trasmetterle alle future generazioni”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright