The news is by your side.

‘Task force bancaria’ per sostenere le imprese pugliesi

24

Insieme Confcommercio Puglia e Unicredit.

 

Una task force per sostenere le imprese in difficoltà. E’ questo lo scopo del tavolo di confronto tra Unicredit e Confcommercio avviato a Bari presso la sede di UniCredit Banca di Roma. Si tratta della fase attuativa del Progetto Sos Impresa Italia, partito a livello nazionale il 2 settembre e nato con lo scopo di sostenere quelle imprese che, a causa del progredire della crisi, risultano indebolite in termini di capacità di sostenimento del debito.

Lo ha annunciato a Bari Felice Delle Femine, direttore Commerciale Puglia, Calabria e Basilicata di UniCredit Banca di Roma e Matteo Biancofiore Presidente di Confcommercio Puglia. “L’avvio di Sos Impresa Italia sul territorio pugliese – ha detto Felice Delle Femine – rappresenta il momento più importante di questo progetto di collaborazione con le associazioni di categoria.

Grazie a questo lavoro congiunto e capillare vogliamo riesaminare situazioni di imprese a rischio e individuare quelle meritevoli malgrado i problemi congiunturali per trovare il modo di aiutarle e consentire loro di continuare la propria attività. Sappiamo ormai tutti che la ripresa avverrà con gradualità, e come istituto di credito abbiamo deciso fin da subito di rimboccarci le maniche: dall’inizio dell’anno nella sola Puglia abbiamo avviato oltre 6800 pratiche di finanziamento arrivando a un plafond complessivo di quasi 550 milioni di euro.

Con il progetto SOS Impresa Italia facciamo un ulteriore passo per essere concretamente vicino ai piccoli imprenditori e guardare tutti insieme oltre la crisi”. “Sos Impresa Italia rappresenta una testimonianza concreta – afferma Matteo Biancofiore – della necessità di un modello di collaborazione tra banche e associazioni imprenditoriali.

Non dimentichiamo che le previsioni economiche segnalano che per il 2010 ci sarà la conclusione tecnica della recessione, ma la coda della crisi è particolarmente insidiosa e la crescita attesa sarà debole. In questo scenario, risulta di particolare evidenza l’importanza di rafforzare il rapporto collaborativo con le banche, per preparare al meglio la ripresa”.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright