The news is by your side.

Formazione/Pubblicati dall’assessorato alle Politiche Attive del Lavoro tre nuovi avvisi pubblici

22

L’assessorato provinciale alle Politiche Attive del Lavoro, proseguendo nell’azione di attuazione del Piano provinciale della Formazione Professionale, ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia tre nuovi avvisi pubblici, rivolti a soggetti già occupati e ad aziende del territorio, per un importo complessivo di 1 milione 36mila 500 euro.  Salgono così a dieci i bandi – tutti finanziati con risorse economiche rivenienti dal Programma Operativo Regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 – sino ad oggi varati dall’Amministrazione provinciale dopo il trasferimento della delega regionale in materia di Formazione Professionale.
I primi due avvisi pubblici – finanziati ciascuno con 506mila 250 euro rivenienti dal Programma Operativo Regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013, Asse I ‘Adattabilità’ – attengono il settore turistico, campo strategico per il sistema economico provinciale. Il primo bando, infatti, punta alla ‘costruzione di moduli formativi per il potenziamento delle conoscenze linguistiche degli occupati nel settore turistico’. Nello specifico, al fine di garantire i fabbisogni di acquisizione e perfezionamento delle lingue maggiormente utilizzate in Europa, saranno avviati 15 corsi (della durata massima di 150 ore) per un numero massimo di 15 frequentanti, con il conseguente coinvolgimento 225 soggetti occupati nel comparto turistico. Le tipologie di attività attorno alle quali ruoteranno i corsi, si riferiscono in particolare alla riqualificazione delle competenze nel settore turistico, al fine di migliorare il posizionamento strategico dell’offerta pugliese sui mercati nazionali ed internazionali, attraverso un sensibile miglioramento delle funzioni di accoglienza, promozione e ospitalità. La durata massima dell’intervento formativo, comprensivo di un esame esterno, sarà di quattro mesi dal momento del suo avvio. Il secondo avviso, invece, prevede interventi di formazione, di qualificazione e di specializzazione delle competenze professionali degli operatori privati nei settori d
ei beni e delle attività culturali ed ambientali; dell’industria e dei servizi; delle tutela delle acque e del risparmio idrico; della gestione dei rifiuti e delle bonifiche. Saranno dunque attivati 15 corsi (della durata massima di 150 ore) per un numero massimo di 15 frequentanti, con il coinvolgimento 225 lavoratori.
"Intervenire nella formazione degli operatori del settore turistico – commenta l’assessore provinciale alle Politiche del Lavoro, Leonardo Lallo – significa operare per il potenziamento di uno dei comparti strategici per l’economia del territorio. Da un lato attraverso l’aumento del tasso di professionalità dei nostri operatori e dall’altro con la diversificazione dell’offerta e la valorizzazione delle nostre specificità è possibile rafforzare la nostra competitività e raggiungere l’obiettivo di una piena destagionalizzazione dei flussi".
Il terzo avviso pubblico, infine, si rivolge al sistema delle piccole e medie imprese e punta alla promozione del ricorso al sistema del "Temporary Management", il servizio che accompagna le aziende nell’affrontare situazioni di cambiamento mediante l’inserimento di manager professionisti esterni e altamente qualificati. L’avviso pubblico concede 12 voucher a piccole e medie imprese della provincia di Foggia per la consulenza e per il tutoraggio sull’innovazione di processo e di prodotto, appunto attraverso il ricorso al temporary manager. La durata massima dell’intervento formativo è di sei mesi. Il costo complessivo massimo ammissbile per ogni progetto aziendale, per un periodo di sei mesi, è di 24mila euro.
La scadenza per la formulazione e la presentazione dei progetti per i tre bandi è fissata al prossimo 30 dicembre.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright