The news is by your side.

Frode fiscale da 22 milioni attuata da dirigenti di una ex municipalizzata

19

Coinvolta l’Amica di Foggia, azienda attiva nella raccolta rifiuti: undici persone sono state denunciate. La frode è stata scoperta dalla Guardia di Finanza.

 

Una presunta frode fiscale da 22 mln attuata da dirigenti di un’ex azienda municipalizzata foggiana, l’Amica (oggi è una spa per la raccolta rifiuti), è stata scoperta dalla guardia di finanza che avrebbe accertato l’utilizzazione, tra l’altro, di fondi pubblici destinati a investimenti per pagare debiti pregressi. L’ex azienda municipalizzata al centro delle indagini della guardia di finanza è l’Amica spa (raccolta e trasporto rifiuti) il cui socio unico è il Comune di Foggia. Le undici persone denunciate sono i componenti di due consigli di amministrazione. Oltre che alla procura della Repubblica di Foggia, il fascicolo delle indagini è stato trasmesso alla Corte dei conti per eventuali iniziative finalizzate al recupero del denaro. Le indagini hanno rilevato infrazioni di imposte dirette e indirette e hanno accertato l’impiego di finanziamenti comunali tramite i Boc (Buoni ordinari comunali), destinati ad investimenti e invece utilizzati per spese correnti quali debiti, pagamenti di conti correnti e stipendi ai dipendenti. I controlli hanno anche stabilito l’omessa fatturazione relativa a prestazioni al Comune di Foggia e ad altri Comuni della provincia e l’omessa dichiarazione dei ricavi. La verifica fiscale da parte delle Fiamme gialle riguarda gli anni 2007, 2008 e i primi mesi del 2009; le indagini sono iniziate circa sette mesi fa.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright