The news is by your side.

Regione/ «Inutilizzati 450 milioni per il Fondo Sanitario»: l’accusa del Pdl pugliese

16

Le perplessità sul bilancio della Regione del consigliere Palese: «Non rispettato il patto 06/08: sarà disavanzo».

 

«La Puglia è l’unica Regione italiana a non aver rispettato il Patto per il 2006 e il 2008; perciò a Roma sono inutilizzati oltre 450milioni di euro di integrazione del Fondo Sanitario».
Lo ha detto il capogruppo di Fi-Pdl in consiglio regionale, Rocco Palese, nel suo intervento in consiglio regionale dove da questa mattina si discute del bilancio. Un bilancio che, secondo il centrodestra, «danneggia la Puglia». «Leggendo la relazione a questo Bilancio – hanno sostenuto i consiglieri di centrodestra nel corso del dibattito – si evince che questo rischio esiste anche per il 2009. È un problema normativo, e non di Conferenza Stato-Regioni».
Sarà sufficiente l’Irpef – ha chiesto Palese – a coprire il reale disavanzo del 2009? «Io ho i miei dubbi – è l’opinione -. E non è infondata la preoccupazione che nel bilancio del prossimo anno bisognerà aggiungere altri 100milioni di euro di disavanzo, il che vuol dire per la Puglia del 2010 una sola parola: commissariamento».
Inquietante – secondo il centrodestra – è il quadro dei conti nella sanità. I debiti dovrebbero essere coperti in parte dalla vendita dei beni delle Asl. Ma queste non sono cifre certe, eppure quelle entrate sono in bilancio da tre anni e la cartolarizzazione non è stata neppure avviata». Destano allarme – inoltre – gli aumenti dei contenziosi tra Regione e soggetti esterni, ma anche le partite di giro (consorzi di bonifica e consorzi Asi) e la spesa farmaceutica impazzita. «A sorpresa, poi, l’assessore regionale al Bilancio – ha detto Palese – annuncia un ‘tesoretto’ di 4milioni di euro per ‘nuove leggi regionali’ senza specificare quante e quali». I consiglieri di centrodestra hanno quindi annunciato la loro volontà di ‘blindare’ questi 4 milioni con emendamenti quali il progetto per l’assistenza domiciliare ai malati oncologici, l’esenzione dal ticket per la diagnostica ai cassintegrati e disoccupati, interventi per finanziare la legge sul diritto allo studio di cui il governo regionale – ha detto Palese – sembra essersi dimenticato».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright