The news is by your side.

Si saldi chi può. Anzi chi vuole. Anche qui in Puglia se ne vedranno delle belle

22

Saldi? Anche in Puglia se ne vedranno delle belle. Si comincia il 2 gennaio. Secondo le stime Confcommercio, ogni famiglia quest’anno spenderà poco più di 400 euro per abbigliamento ed accessori, per un totale di spesa di 6,1 miliardi di euro che va ad incidere per il 21% sul fatturato del settore.

Tra le associazioni dei consumatori, invece, le previsioni sono diverse. Codacons e Federconsumatori, ad esempio, ritengono che i saldi invernali si riveleranno un flop o quasi e faranno registrare riduzioni degli acquisti comprese tra il 10 e il 20% specie nelle grandi città. Anche se i commercianti non vedono l’ora (qualcuno applica gli sconti sottobanco già da qualche settimana). Partendo dalla stessa cifra (130 euro di spesa a famiglia), diametralmente opposta è la previsione dell’Adoc, associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori, secondo la quale i saldi di gennaio avranno “una dinamica positiva per la prima volta dal 2001”.

Dopo il flop di Natale, con la spesa per i regali in calo del 7% rispetto al 2008, la ripresa dei consumi si concretizza con i saldi che, per la prima volta dall’introduzione dell’euro, segnano un trend positivo, con una crescita della spesa pari al 9% rispetto all’anno scorso, per un totale di 130 euro a famiglia.

 Per la serie, si saldi chi può, anzi chi vuole. I pugliesi hanno preferito aspettare i saldi per l’abbigliamento e l’oggettistica (anche il 2010 sarà boom di outlet), ma nessun rinvio invece per le vacanze. Quest’anno infatti le agenzie di viaggio registrano un più 20 per cento nelle prenotazioni.

Un boom inaspettato, che ha colto di sorpresa anche gli stessi tour operator. Le sorprese non finiscono. Se ne vedono ancora delle belle. In fondo, a fine anno, mancano ancora due giorni.

 Le prenotazioni non vengono effettuate però solo tramite agenzie. E’ su internet che si cercano i last minute e le offerte più soddisfacenti: si creano pacchetti ad hoc per risparmiare qualche centinaia di euro e godersi anche un giorno in più per la capitale europea desiderata.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright