The news is by your side.

Dieci arresti per spaccio – I dettagli (2)

17

Spacciavano eroina, cocaina e hashish a giovani del posto che se non pagavano la droga venivano minacciati e picchiati.  Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Vico del Gargano che a Vieste a Cagnano Varano hanno arrestato dieci persone con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini hanno preso il via dopo il tentato omicidio di Marino Solito avvenuto l’11 novembre del 2008 a Vieste.  Oltre cinquanta gli episodi di spaccio accertati dai militari dell’Arma in cinque mesi che avrebbero fruttato guadagni per oltre quarantamila euro.
“Trapano”, “cassetta degli attrezzi” ma anche “la bianca” e “la nera” la terminologia utilizzata dagli indagati nelle telefonate per chiamare la sostanza stupefacente. Gli spacciatori vendevano la droga a ragazzi di Vieste e a Cagnano Varano e anche a minorenni. In una intercettazione telefonica è emerso, infatti, che un ragazzo di 16 anni rubava al padre per procurarsi i soldi per acquistare la droga. Cinque le persone che sono finite in carcere e cinque quelle che hanno ottenuto gli arresti domiciliari. Tra i personaggi di spicco coinvolti nel blitz Ivan Pascali che riforniva di droga anche alcuni spacciatori del posto, Omar Trotta che, sempre secondo gli investigatori, procacciava i clienti. L’operazione di oggi è stata denominata Pit Bull, il nome utilizzato dagli indagati per i carabinieri.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright